E' morta ieri a Milano Franca Sozzani, la regina della moda italiana. Aveva 66 anni ed era malata da più di un anno, anche se ha continuato a lavorare con dedizione fino alla fine, senza fare quasi mai riferimento al suo male. I funerali si terranno domani in forma privata e solo nell'anno nuovo verrà organizzata una messa pubblica. Sono state molte le star che, poche ore dopo aver saputo del suo decesso, hanno voluto salutarla per l'ultima volta sui social, dove hanno condiviso foto e frasi dolci. Franca è sempre stata apprezzata per la sua forza, la sua intraprendenza, il suo animo all'avanguardia e di sicuro non verrà dimenticata presto. Anche Anna Wintour, direttrice di "Vogue America", non poteva fare a meno di renderle omaggio dedicandole un editoriale.

"Franca e io abbiamo iniziato la nostra carriera come direttrici di Vogue praticamente in contemporanea. Questo però non ci ha portato a essere amiche. Almeno non subito", ha ammesso la Wintour, facendo riferimento al suo rapporto "difficile" con Franca. Con il passare del tempo, per fortuna, le cose sono cambiate e le due sono diventate molto amiche, tanto da condividere successi e gioie per circa 30 anni. La Wintour ha descritto la collega come una donna affettuosa, intelligente, divertente, incredibilmente dedita al lavoro, una persona che faceva apparire facile tutto quello che faceva. L'articolo dedicato alla Sozzani continua così

Dopo che si è ammalata, ho iniziato a farle visita nella sua casa di Milano. La sua mente e lo spirito sono rimasti inalterati, abbiamo discusso ogni cosa, siamo poi andate insieme a Londra, dove ha ricevuto un premio speciale. Lei aveva bisogno dell'ossigeno ma, nonostante ciò, ha voluto essere lì di persona, facendo il discorso più affascinante e umile che abbia mai sentito.

L'ultima volta che Anna Wintour ha visto Franca, quest'ultima era in un letto d'ospedale, era fragile come una piuma e ricordava la storia d'amore dei suoi genitori. E' stato in quel momento che ha capito che se ne sarebbe andata presto. La direttrice dell'edizione americana di "Vogue" non dimenticherà mai la collega italiana, diventata una sua grandissima amica.