Le mele sono tra i frutti più apprezzati e presenti sulle nostre tavole e sono ricche di proprietà nutritive e benefiche per il nostro organismo. In Italia ne esistono molte varietà e tra le più conosciute troviamo: red delicius, stark delicius, mela annurca, mela verde o granny smith e la mela renetta. Le mele contengono molta acqua (85%) e contengono poche calorie, ciò le rende adatte a chi vuole perdere peso anche grazie al loro potere saziante. Sono ricche di fibre che aiutano non solo stomaco e intestino ma anche a tenere sotto controllo il colesterolo. Le mele sono poi ricche di vitamina C ma contengono anche vitamina A, B, E K e J, hanno pochissimi grassi e tra gli zuccheri troviamo fruttosio e glucosio.

Proprietà e benefici delle mele.

Aiutano a prevenire i tumori: grazie alle proprietà antiossidanti e al butirrato di metile che dona alle mele il loro sapore caratteristico, aiutano a contrastare l'insorgenza dei tumori, anche grazie alla procianidina che rallenta l'invecchiamento cellulare e impedisce lo sviluppo dei tumori. Mangiare due mele al giorno riduce il rischio di ammalarsi di cancro soprattutto alla bocca, all'esofago, al colon, al seno, alle ovaie, alla prostata, al fegato e ai polmoni. Inoltre evitano la comparsa di alcune patologie intestinali come la diverticolosi del colon, oltre a problemi a vene e varici.

Benefiche per l'intestino: le mele crude, anche grattugiate, hanno proprietà astringenti utili in caso di diarrea, la pectina poi agisce sulle pareti irritate dell'intestino mentre, le mele cotte sono un ottimo rimedio in caso di stitichezza. Le mele svolgono un effetto prebiotico regolando la flora batterica dell'intestino. La maggior parte delle fibre della mela sono però contenute nella sua buccia. Il consiglio è quello di acquistare mele biologiche, non trattate con pesticidi, per sfruttare al massimo i suoi benefici.

Aiutano la digestione e depurano l'organismo: le fibre contenute nelle mele facilitano il processo digestivo perché stimolano la produzione dei succhi gastrici. Inoltre la pectina aiuta a prevenire l'acidità di stomaco e conferisce alle mele proprietà depurative utili a liberare l'organismo da sostanza dannose, oltre a svolgere un'azione antiemorragica.

Riducono il colesterolo e fanno bene al cuore: a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) sono le fibre ma anche le vitamine e i flavonoidi potenti antiossidanti contenuti nelle mele, che proteggono anche il cuore e prevengono infarti e ictus.

Prevengono l'anemia: le mele contengono ferro che aiuta ad aumentare i livelli di emoglobina nel sangue, aumentando così anche il numero dei globuli rossi a beneficio di chi soffre di anemia.

Agiscono sul sistema nervoso: grazie al contenuto di vitamina B1 le mele riescono a combattere l'inappetenza ma anche stress e nervosismo, oltre a ridurre stanchezza e spossatezza agendo positivamente sul sistema nervoso. Inoltre i fitonutrienti contenuti nelle mele aiutano a prevenire malattie degenerative come Alzheimer e morbo di Parkinson.

Ottime per perdere peso: le mele contengono poche calorie, sono quindi un frutto che può essere inserito in un regime dietetico inoltre, le fibre aumentano il senso di sazietà. La mela rossa contiene piruvato una sostanza che aiuta a limitare la formazione di accumuli di grasso aiutando a dimagrire, esiste infatti la dieta della mela rossa che aiuta a perdere peso in pochi giorni.

Aiutano in caso di diabete: le mele contengono pochi zuccheri e ciò le rende adatte anche a chi soffre di diabete. Inoltre la pectina aiuta a tenere sotto controllo la glicemia.

Benefiche per i reni aiutano chi soffre di gotta: le mele stimolano le funzionalità renali rivelandosi utili in caso di calcoli ai reni ma riescono anche ad aiutare in caso di gotta soprattutto per limitare i dolori reumatici.

Utili contro l'asma e per combattere i reumatismi: oltre a proteggere i polmoni, grazie alla quercitina, le mele sono un ottimo rimedio per combattere l'asma e i suoi sintomi. Inoltre il potassio e i tannini aiutano ad alleviare i dolori in caso di reumatismi.

Ottime per anziani e bambini: la mela grattugiata è uno dei primi frutti che viene dato ai bambini durante lo svezzamento ed è consigliata anche agli anziani, perché aiuta a mantenere i tessuti più tonici e stimola il ringiovanimento fisico.

Mantengono i denti più puliti: mangiare una mela dopo i pasti aiuta anche a pulire i denti grazie anche all'acido ossalico che li mantiene più bianchi e puliti oltre a mantenere un alito più fresco. Inoltre le proprietà antibatteriche della mela tengono lontana la carie.

Toccasana per la pelle: le mele aiutano a rassodare la pelle e a prevenire le rughe e le macchie della pelle grazie alla loro azione antiossidante che contrasta i radicali liberi e l'invecchiamento precoce. Preparare una maschera a base di mela grattugiata e yogurt renderà la pelle più morbida e luminosa.

Valori nutrizionali.

Mele – Quantità per 100 grammi – Calorie 52
Grassi 0,2 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0,1 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 1 mg
Potassio 107 mg
Carboidrati 14 g
Fibra alimentare 2,4 g
Zucchero 10 g
Proteina 0,3 g
Vitamina A 54 IU – Vitamina C 4,6 mg
Calcio 6 mg – Ferro 0,1 mg
Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 µg – Magnesio 5 mg

Come consumare le mele.

Le mele, oltre ad essere consumate fresche intere, a pezzi o grattugiate, possono anche essere cotte con un po' d'acqua o al forno. Inoltre sono utilizzate per la preparazione dello strüdel, di crostate o della torta di mele. Inoltre con le mele è possibile preparare marmellate o bevande come il sidro oppure succhi e centrifugati. Quando le sbucciamo per le nostre preparazioni possiamo utilizzare la buccia di mela per usi alternativi per preparare ad esempio infusi e tisane.

Le mele vengono utilizzate anche per produrre l'aceto di mele che è anche un ottimo rimedio naturale per combattere le infiammazioni di denti e gengive oltre che per rendere i capelli più luminosi facendo l'ultimo risciacquo dopo lo shampoo.

Controindicazioni.

Le mele non hanno particolari controindicazioni ma, a causa della pectina, un uso eccessivo potrebbe causare alcuni effetti collaterali come: gonfiore addominale, diarrea o stipsi, inappetenza e mancato assorbimento del ferro a causa delle troppe fibre. Consumare troppe mele può provocare anche un aumento dei valori glicemici e limitare l'assorbimento di alcuni farmaci.