Le fragole sono il frutto simbolo della primavera e hanno innumerevoli effetti positivi sulla salute. Sono ricche di polifenoli, di antiossidanti e riescono a rallentare l'invecchiamento cellulare e a ridurre la comparsa di malattie neurodegenerative e cardiovascolari. Come se non bastasse, mangiandole ogni giorno, si riuscirebbe anche a scongiurare il rischio cancro, soprattutto tra le donne. A dimostralo, uno studio condotto presso l’Università Politecnica delle Marche e pubblicato su Scientific Reports, secondo il quale un estratto di questi frutti sarebbe capace di bloccare la diffusione del tumore.

Gli esperimenti sono stati condotti su un gruppo di topi femmina e i risultati sono stati chiari: le cellule tumorali bloccavano la loro crescita e la loro propagazione quando si seguiva una dieta a base di estratti di fragole. Questi conterrebbero infatti una miscela di polifenoli, capace di determinare un arresto nell'invasività delle cellule di tumore al seno Her2 positivo. "Abbiamo mostrato per la prima volta che l’estratto di fragole, ricco di composti fenolici, inibisce la proliferazione delle cellule del tumore al seno in modelli in vitro e in vivo”, ha spiegato Maurizio Battino, coautore della ricerca.

Anche se non è ancora certo che questo rimedio funzioni anche sugli esseri umani, è chiaro che inserire le fragole nella propria alimentazione non può che essere una buona strategia di prevenzione. E' bene chiarire che non si tratta di una soluzione terapeutica, gli studi futuri si propongono infatti di scoprire se il frutto può avere un reale effetto positivo anche su uomini e donne.