Con il termine "mal di gola" si definisce lo stato doloroso, causato da un processo infiammatorio (faringite), che interessa la mucosa faringea. Può dipendere da batteri o da infezioni virali ed è spesso accompagnato da rossore, raffreddore, mal di testa, febbre. Ad ammalarsi di mal di gola sono spesso i bambini perché hanno le difese immunitarie più deboli e, a scuola, si favorisce il contagio soprattutto quando si tratta di infezioni virali. Le infezioni batteriche si presentano con dolori, anche molto forti alla gola con problemi a deglutire, febbre alta, dolori addominali, mal di testa e nausea. Anche il fumo e l'abuso di bevande alcoliche possono provocare mal di gola. Di solito il bruciore passa dopo pochi giorni ma, se si accompagna a febbre, è bene consultare il medico per valutare se è il caso di curare l'infezione con l'antibiotico, in ogni caso, il mal di gola, non deve durare più di una settimana. Vediamo come curare la faringite con i rimedi naturali più efficaci, i consigli su come prevenirla anche a tavola, con la giusta alimentazione.

Cause e diagnosi del mal di gola.

A far sviluppare il mal di gola possono essere virus e batteri, oltre a situazioni e agenti scatenanti che favoriscono il presentarsi della faringite come: aria troppo secca, stanchezza, reflusso gastro-esofageo, raffreddore da fieno, fumo, alcol. Anche aver urlato molto può portare a mal di gola provocando, a volte, afonia, abbassamento temporaneo della voce.

Mal di gola da infezione virale: i virus, piccoli parassiti delle cellule, sono una delle cause primarie del mal di gola e ce ne sono oltre 200 che possono provocare la faringite. In questi casi è utile l'antibiotico o anche l'antinfiammatorio e i rimedi naturali o gli antipiretici in caso di febbre. Di solito guarisce entro 3 o 4 giorni.

Mal di gola da batteri: quelli più diffusi sono gli streptococchi e gli stafilococchi. Le faringiti batteriche, soprattutto se accompagnate da febbre possono essere curate con gli antibiotici per debellare i batteri. Oltre a metodi naturali per alleviare l'infiammazione da accompagnare alla cura.

Per diagnosticare il mal di gola si usa uno strumento illuminato per controllare gola, orecchie e condotti nasali, per poi procedere alla palpazione della zona interessata per verificare la presenza di ghiandole gonfie. Inoltre, si può effettuare anche un tampone faringeo per scegliere la giusta cura antibiotica. Quando il mal di gola è persistente, da diventare cronico, e si presenta con dolore al collo, difficoltà di deglutizione e alitosi, potrebbe trattarsi di una infiammazione della membrana faringea e dei linfonodi e, per curarla, bisogna rivolgersi al medico che stabilirà la cura più adatta a seconda del caso.

Come curare il mal di gola con rimedi naturali.

Per alleviare e combattere con anticipo il mal di gola possiamo ricorrere ai rimedi della nonna, semplici da preparare e con ingredienti naturali che tutti abbiamo a casa. Un modo per alleviare i sintomi senza ricorrere a farmaci, quando il mal di gola non necessita cure mediche o anche come coadiuvante mentre si assumono farmaci per il mal di gola.

Miele: per le sue proprietà antinfiammatorie naturali è l'ideale per curare il mal di gola perché aiuta a ridurre l'infiammazione in caso di faringite. Si può sciogliere un cucchiaino di miele in un bicchiere di latte caldo o assumerlo con il limone, mischiando un cucchiaino di miele al succo di limone e sorseggiare la bevanda ogni 2 ore. Se preferite una bevanda calda potete riscaldare il succo di limone e utilizzare il miele come dolcificante. È un ottimo rimedio anche per le donne che soffrono di faringite in gravidanza.

Aceto di mele: potete fare dei gargarismi contro il mal di gola con l'aceto di mele, uno dei più efficaci rimedi della nonna e un antibatterico naturale: vi basterà aggiungerlo all'acqua e fare dei gargarismi per due volte al giorno. Altrimenti potete fare dei suffumigi aggiungendo 3 cucchiai di aceto di mele a una pentola di acqua bollente.

Liquirizia: per alleviare il mal di gola potete masticare la liquirizia pura che vi aiuterà a ridurre l'infiammazione oppure potete preparare un infuso mischiando i bastoncini di liquirizia alle foglie di alloro, una bevanda che vi aiuterà a liberarvi dalla faringite.

Cipolla: è considerato un antibiotico e antinfiammatorio naturale. Per preparare una tisana fate bollire la buccia di mezza cipolla per ogni tazza di tisana. Dopo l'ebollizione filtrate e lasciate raffreddare. Utile anche per mal di gola forte e nei casi di afonia.

Limone: svolge un'azione antibatterica naturale, ideale per curare la faringite. Vi basterà bere una limonata mischiando succo di limone e acqua fresca o fare dei gargarismi, almeno 2 volte al giorno, aggiungendo poche gocce di limone all'acqua.

Propoli: è uno dei rimedi naturali più efficaci, utilizzato anche per i bambini. Le sue proprietà antibatteriche e antivirali infatti sono piuttosto conosciute: 15 gocce tre volte al giorno aiutano a prevenire mal di gola e raffreddore, ma in casi estremi, si può ricorrere ad un'azione intensiva, diluendone un cucchiaino nello yogurt a colazione.

Oli essenziali e aromaterapia.

Grazie all'aromaterapia possiamo curare la faringite, e dare sollievo alla gola irritata, diffondendo gli oli essenziali nell'ambiente inserendo almeno 5 gocce di olio nell'erogatore oppure possiamo sfruttare i benefici dell'aromaterapia per il mal di gola facendo un bagno caldo e mettendo 4 o 5 gocce di olio essenziale nella vasca da bagno. Gli oli essenziali consigliati per curare il mal di gola sono quelli di limone, timo, mirra e eucalipto.

Mal di gola: come curarla con l'omeopatia.

Tra i rimedi omeopatici più efficaci per curare la faringite ci sono i Fiori di Bach. A livello psicosomatico il mal di gola è la volontà inconscia di non comunicare quando dobbiamo confrontarci con qualcuno di cui temiamo la reazione o l'autorità. I fiori di Bach consigliati in questo caso sono l'Agrimony, che ci aiuta a non chiuderci in noi stessi, facendoci valere nei rapporti con gli altri, e il Centaury, per quelle persone che hanno difficoltà a dire di no e si ritrovano a cancellare la propria volontà per far piacere agli altri.

Quali cibi mangiare con il mal di gola?

Anche a tavola puoi prevenire mal di gola e raffreddore. Fai il pieno di vitamine e rinforza il tuo sistema immunitario con i cibi giusti per combattere il mal di gola e i malanni di stagione. Gli alimenti ideali sono ovviamente gli agrumi, ricchi di vitamina C: arance, kiwi, papaia, ma anche verdure come peperoni, cipollati, carote, rucola e anche il basilico che è ottimo per combattere mal di gola e raffreddore grazie alle sue proprietà e può essere assunto tramite le foglie fresche o gli oli essenziali. Non possono mancare poi alimenti come il pesce, ricchi di Omega 3 e indispensabili per la salute del sistema cardiovascolare: da inserire nella dieta i molluschi, ricchi di sali minerali come ferro, zinco e selenio. I legumi sono perfetti per chi soffre di anemia e carenza di ferro e quindi contrasta sensazioni di stanchezza e spossatezza. Le mandorle invece, sono ideali per combattere le infezioni alle vie respiratorie. Inoltre, mangiare un pezzetto di zenzero quando cominciamo ad avvertire pizzicore, può essere un ottimo rimedio per prevenire il mal di gola.

Come prevenire e curare il mal di gola.

Per prevenire e curare il mal di gola, potete seguire dei semplici consigli che vi permetteranno di tenere lontano batteri e infiammazioni e far passare il mal di gola velocemente.

Cercate di soggiornare in ambienti ben umidificati e non troppo riscaldati (basta una temperatura di 18°), se è necessario acquistate un deumidificatore.Lavatevi le mani regolarmente e evitate di toccarvi gli occhi e la bocca se non avete le mani pulite.Smettete di fumare o di frequentare luoghi dove si può venire a contatto con il fumo di sigaretta.Evitate di praticare sport in luoghi troppo umidi o troppo secchi.Cambiare lo spazzolino quando si ha il mal di gola perché vi si annidano i batteri che potrebbero infettare, attraverso le ferite delle gengive, l'organismo.È importante bere molta acqua per tenere la gola idratata e evitare alcol e caffeina che potrebbero causare disidratazione.Anche le caramelle balsamiche possono dare sollievo perché hanno un effetto emolliente sulle mucose e stimolano la produzione di saliva.In caso che la faringite sia accompagnata da febbre, non uscire di casa ed evitare colpi di freddo.Coprite il collo e la gola anche con una sciarpetta leggera o un foulard per proteggervi dal freddo.In gravidanza prima di assumere farmaci, ma anche caramelle balsamiche, meglio consultare prima il medico che saprà consigliare i rimedi adatti. Per alleviare il mal di gola si può invece ricorrere ai rimedi naturali, soprattutto quelli a base di miele e limone.