I cinesi sono famosi per la loro creatività e per la capacità di riprodurre nei minimi dettagli tutto ciò che caratterizza la cultura occidentale. Questa volta, hanno decisamente superato ogni limite. Nella città di Shenyang, nella provincia di Liaoning, è stato messo in scena un Victoria's Secret Fashion Show "falso" con tanto di modelli e modelle in lingerie con delle grandi ali da angeli sulla schiena, proprio come le note ragazze del brand americano.

Naturalmente, l'obiettivo era quello di essere ironici e divertenti. In passerella, non solo non sono stati sfoggiati dei capi di biancheria intima da centinaia di dollari ma non si sono viste neppure le classiche "bellone" dal fisico etereo. A sfilare, sono stati uomini e donne "normali" con tatuaggi, imperfezioni e, alcune, anche con una fisicità curvy. Non sono mancati quelli super palestrati con un corpo da veri e propri body builder ma, anche loro, hanno saputo "prendersi in giro" sfoggiando ali di piume e boxer variopinti, presi direttamente dal proprio cassetto della biancheria.

Nonostante non si volesse trasformare la sfilata in un evento mondano, sono state migliaia le ragazze cinesi che sono impazzite di fronte ai loro angeli preferiti e che non hanno potuto fare a meno di scattargli qualche foto con lo smartphone. Gli store di Victoria's Secret sono arrivati solo da poco in Cina e, per il momento, vendono solo accessori e profumi e non la classica lingerie. Il rapporto tra il brand e il mercato orientale è molto difficile ma, a giudicare dal seguito che ha ottenuto il Fashion Show falso, sembra proprio che le cinesi non vedono l'ora di vedere anche nel loro paese la biancheria intima americana.