23:14

Le top model non passano di moda

Linda Evangelista testimonial per Chanel, Claudia Schiffer per Guess, Naomi Campbell sfila per Roberto Cavalli: la moda non riesce a fare a meno delle top

Le top model non passano di moda.

Bisogna ammettere che le modelle del nuovo millennio non sono certo divenute personaggi popolari al di là del mondo della moda, la stessa Bianca Balti ad esempio ha conosciuto maggiore notorietà tra il grande pubblico solo dopo essere stata la protagonista dello spot TIM. Tutt’altro discorso per le modelle degli anni ’90 diventate dei veri personaggi mediatici, conosciute anche dai non appassionati di moda, invidiate da molte donne, desiderate da molti uomini. Sarà per questo legame particolare con il pubblico che ancora molte di loro scalzano le più giovani colleghe per prestigiosi lavori come testimonial e vengono preferite da stilisti e anche direttori marketing.

Linda Evangelista è la testimonial della collezione occhiali Chanel della primavera/estate 2012: gli scatti, realizzati da Karl Lagerfeld in persona, ritraggono la modella canadese in un dolce vita smanicato dal motivo vagamente optical (tipicamente anni ’80) che ne mette in risalto il lungo collo e capello corto pettinato all’indietro, l’ennesima conferma del fascino androgino che fu la sua cifra distintiva. La modella canadese si appresta a spegnere ben quarantasette candeline il prossimo 10 maggio, ma la sua carriera, iniziata con la vittoria del concorso Miss Teen Niagara e proseguita nell’Olimpo della moda, non sembra subire i segni del tempo, proprio come la sua bellezza.

Guess ha deciso di celebrare i suoi primi 30 anni con Claudia Schiffer che nel 1989, a soli 19 anni, era stata protagonista di una indimenticabile campagna pubblicitaria firmata dalla fotografa Ellen von Unwerth. Varcata la soglia dei 40 anni la Schiffer ha accettato di rimettersi in gioco riproponendo un servizio simile, in bianco e nero, dal medesimo sapore retrò che celebra la bellezza di Brigitte Bardot a cui sempre la modella tedesca è stata paragonata. Tale è l’impatto delle top degli anni ’90 che dal 24 aprile sarà in vendita una capsule collection celebrativa dei volti che hanno fatto la storia di Guess in quegli anni, per i nostalgici e i fedeli innamorati.

La pantera Naomi Campbell è tornata sulla passerella per Roberto Cavalli durante l’ultima settimana della moda milanese. Lo show autunno-inverno 2012/2013 dello stilista toscano si è concluso con l’inimitabile falcata della top model capace di strappare applausi a scena aperta ad un pubblico incantato come di fronte ad un’apparizione divina. Un lungo abito da sirena color marrone ricoperto di paillettes, profonda scollatura, spalle e schiena nuda, guanti di pelle lunghi al gomito, frangia sugli occhi, capello sciolto, ed ecco un tuffo negli anni ’90, quando Gianni Versace inventò il fenomeno delle top trasformando queste giovani ragazzi in vere star planetarie grazie ai più grandi fotografi del mondo (su tutti Richard Avedon).

Recentemente il video del singolo “Girl, Panic!” dei Duran Duran le aveva riunite. Eva Herzigova, Helena Christensen, Yasmin Le Bon, Naomi Campbell e Cindy Crawford che impersonava uno dei componenti della band che ha fatto la storia degli anni ’80, tra alcune delle collezioni più belle dell’autunno inverno, apparizioni d’eccezione (il duo Stefano Gabbana e Domenico Dolce), lussuose suite del Savoy Hotel di Londra, champagne e sensuali provocazioni.

Sorge a questo punto un significativo interrogativo: Elite Model Look, il celebre concorso che vantala scoperta di modelle come Cindy Crawford e Giselle Bunchen, riuscirà a trovare realmente delle degne sostitute delle top degli anni ’90? Non ci resta che attendere, le selezioni in Italia inizieranno il prossimo 9 giugno.

Andrea Vigneri

www.thewardrobe.it

Approfondimenti: top model

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE