10:09

Le regole e gli effetti benefici delle chiacchiere tra amiche

Da un recente studio scientifico, emerge che le chiacchiere tra amiche sono un vero toccasana per il cervello e l'umore. Ma, per non prendere troppo alla lettera questo studio che potrebbero nel lungo periodo creare qualche guaio, leggete i nostri semplici consigli!

Le regole e gli effetti benefici delle chiacchiere tra amiche.

Chissà quante volte, dopo aver passato ore e ore su un divano a chiacchierare con la vostra migliore amica, avrete pensato “adesso mi sento davvero meglio!”. La vostra non era solo una piacevole sensazione, ma è il prodotto di un insieme di complicate reazioni chimiche prodotte dal cervello. Da una ricerca scientifica di Diana Tamir e Jason Mitchell, due neuroscienziati di Harvard, infatti, è emerso che parlare di sé con una persona a cui si vuole bene stimola il rilascio della dopamina, la molecola del piacere. Lasciarsi andare a confidenze quindi, produce lo stesso effetto benefico di un’abbuffata di gelato al cioccolato o di un costosissimo pomeriggio di shopping. Ma quali sono le “regole” per confidarsi al meglio?!

Ricordatevi: la vostra amica non è la vostra psicoanalista! Quindi via libera allo sfogo, ma senza esagerare. Rovesciarle addosso solo le vostre confidenze, senza ascoltare anche i suoi problemi potrebbe infatti compromettere la vostra amicizia. Parlare di sé stessi rende felici entrambe le parti. Le confidenze, che sono il punto di forza in un’amicizia, si basano su un sincero rapporto a due e sulla voglia di condividere ogni aspetto della vita.

Le chiacchiere faccia a faccia sono le migliori. Ok, smartphone e computer hanno completamente invaso e cambiato le nostre vite. Ma, per quanto una chat o una telefonata possano essere comode, sono anche fredde e poco empatiche. Cancellano infatti l’incontro autentico, quello che ha bisogno anche di un contatto fisico, di uno scambio di sguardi e della vicinanza. Durante una confidenza infatti cos’è più bello di un abbraccio che cerca di consolare o di un sorriso complice?!

Mettetevi nei suoi panni e frenatela! La vostra amica corre da voi in lacrime minacciando di voler lasciare il suo fidanzato? Oppure è così frustrata che pensa di lasciare il suo lavoro? Voi lasciatela sfogare, ma non incoraggiatela troppo. La rabbia e la tristezza possono far pensare anche alle cose più assurde, quindi trattenetela con i piedi per terra e fatela ragionare. Confidarsi non vuol dire trovare immediatamente una soluzione ad ogni problema, ma “soltanto” ad avere qualcuno con cui condividere i pesi che abbiamo dentro. E, se poi non segue i consigli che le avete dato, cercate di non prendervela. Alla fine si sa, i consigli sono fatti per non essere quasi mai seguiti!

Cancellate le remore e lasciatevi andare. Mina ha detto: “Un amico vero ha il potere di penetrare la scorza del nostro cuore e permanere con la definitività di una conquista che non ci verrà più tolta. Non occorrono accorgimenti astuti o strategie particolari. Il legame si costruisce poco alla volta, come un puzzle che, tassello dopo tassello, viene completato con la costanza di chi agisce senza la frenesia di ottenere un risultato immediato”. Se esporsi completamente in amore non sempre è la tattica giusta, quando si parla di amicizia dovete invece mettere da parte stratagemmi e teorie, ed abbandonarvi totalmente. La sincerità e la voglia di confidarsi tutto, sono le basi per una solida e duratura amicizia. Inoltre, fidandosi e raccontando, tirerete fuori emozioni, paure e sensazioni, che non credevate neanche di avere. L’amicizia quindi, diventa una crescita interiore per entrambe.

Approfondimenti: amicizia, chiacchiere

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE