Volete sapere qual è l’uomo ideale del sesso femminile? Naturalmente il maschio alfa: un uomini virile, egocentrico, con una sessualità disinibita, un corpo mascolino e muscoloso, con le spalle larghe ed assolutamente sicuro di sé. Non è una novità che maschi di questo tipo attraggono naturalmente le donne poiché vengono considerati carismatici capaci di assicurare al meglio la propagazione dei propri geni.

Secondo il saggio “Maschi alfa, beta, omega. Virilità italiane tra persistenze, imprevisti e mutamento”, scritto da Elisabetta Ruspini, anche se le donne amano e guardano con un certo desiderio i maschi alfa, finiscono poi per sposare i beta. Il motivo? I dominatori incalliti sono anche inaffidabili, promiscui, presi così tanto da loro stessi che considerano la donna al proprio fianco solo un “accessorio” intercambiabile. L’uomo beta è invece remissivo, mite, conciliante, inibito, dolce e fidato, in pratica il classico bravo ragazzo. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, non si tratta di una personalità debole e noiosa, grazie alla certezza affettiva che dona alle donne che sono al suo fianco, un vero e proprio tesoro inestimabile al giorno d'oggi, riesce a conquistarle.

L'ideale sarebbe mixare le caratteristiche di queste due categorie, così da dare vita ad un uomo integro, dolce e premuroso nella vita quotidiana, che sa diventare un leader nel momento in cui vuole proteggere le persone a lui care. Per i classici uomini alfa è dunque arrivato il momento di dire addio ai loro atteggiamenti eccessivamente virili, per trovare l’anima gemella devono imparare ad essere più dolci.