La rivista di moda più famosa al mondo, Vogue Usa, ha pensato a una copertina davvero speciale per il numero di marzo: in prima pagina sono state riunite infatti le sette modelle più desiderate e seguite del momento. Liu Wen, Ashley Graham, Kendall Jenner, Gigi Hadid, Imaan Hammam, Adwoa Aboah e Vittoria Ceretti sono le top model provenienti da ogni parte del mondo che, grazie alla loro bellezza "multiculturale", hanno dimostrato che non esiste un prototipo di donna americana, anche se negli ultimi tempi si parla spesso di blocchi migratori e di costruzioni di muri.

Ad attirare l'attenzione dei lettori, però, non è stato il messaggio positivo inviato ma piuttosto un piccolo dettaglio "irreale". In molti hanno infatti notato che c'è qualcosa di strano nel braccio di Gigi Hadid, che sembra essere eccessivamente lungo, tanto da riuscire a cingere sia Kendall Jenner che Ashley Graham. A creare un effetto ottico simile sarebbe stato l'uso eccessivo di Photoshop, il programma di fotoritocco di cui, come al solito, si abusa quando si parla di copertine.

A photo posted by Vogue (@voguemagazine) on

Come se non bastasse, gli utenti dei social hanno anche accusato la rivista di aver obbligato la modella curvy Ashley Graham a posare con il braccio sulla coscia, così da apparire più magra. La giovane, però, infastidita dalle eccessive polemiche, ha deciso di difendersi su Instagram, scrivendo in un commento: "Ho scelto io di posare così, nessuno me lo ha detto e non mi vergogno delle mie forme o della cellulite". Insomma, non ci sarebbe nessuna imposizione dietro la posa della curvy, l'unico interrogativo che continua a incuriosite tutti è: cosa è successo al braccio di Gigi Hadid?