E' andata in onda ieri sera la prima puntata del one woman show di Virginia Raffaele, "Facciamo che io ero", e naturalmente la comica ha proposto uno dei suoi pezzi forti, l'imitazione di Donatella Versace. Per il suo "Donatella Live Show”, l'alter ego della stilista ha voluto al suo fianco l'attore Gabriel Garko, ospite nella trasmissione, a cui sono state rivolte una serie di battute a sfondo sessuale. Come al solito è stato un trionfo di ironia e ilarità. La Raffaele ha reso ancora una volta omaggio alla nota designer italiana famosa in tutto il mondo. Anche se è nel mondo della moda da decenni, ci sono ancora alcuni dettagli della vita di Donatella che nessuno conosce: ecco quali sono.

1. Ha creato il suo look iconico quando aveva 11 anni – Con i suoi capelli biondi e la sua linea di eye-liner spessa, Donatella Versace si è creata una stile tutto suo. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, ha cominciato a cambiare look da quando aveva 11 anni e a rivelarlo era stato il fratello Gianni qualche anno prima di morire.

2. E' stata una delle prime designer a diventare testimonial della sua Maison – Donatella Versace è diventata testimonial della sua Maison negli anni Novanta, una cosa considerata rivoluzionaria per l'epoca. E' stata infatti fotografata da Richard Avedon per una campagna pubblicitaria.

3. L'abito da lei firmato per J.Lo ai Grammy del 2000 era un errore – Jennifer Lopez ha fatto storia con l'abito verde dalla scollatura vertiginosa firmato Versace sfoggiato ai Grammy Awards del 2000. Donatella ha spiegato che non doveva essere così tanto aperto, si era trattato di un errore. Il consiglio che ha dato alla popstar per non farla diventare protagonista di un incidente hot? "Usa lo scotch".

4. Sostiene diverse cause filantropiche – La stilista italiana sostiene diverse cause filantropiche in tutto il mondo, prime tra tutte la fondazione di Elton John che combatte contro l'Aids. Non a caso, è stata premiata anche con il Do Something With Style Award per il suo impegno nelle azioni umanitarie.

5. Ama le supermodelle – La categoria delle supermodelle è nata negli anni Novanta ma all'epoca si trattava di ragazze semplici, con un look acqua e sapone ma meravigliose. Secondo la Versace, oggi le cose sono cambiate e le top model di successo sono forti, belle, in forma, non hanno paura e non sono timide: è proprio per questo che sceglie sempre loro per i suoi show.