I cellulari, o meglio gli smartphone, sono entrati a far parte della nostra vita quotidiana, tanto che ormai è impossibile incontrare una persona che non ne possiede uno. E’ praticamente impossibile tenere in borsa il cellulare per più di mezz’ora e a volte le situazioni diventano davvero imbarazzanti. Quando andiamo a prendere un caffè con gli amici questi non fanno altro che scorrere la loro bacheca di Facebook, il partner non può fare a meno di messaggiare su WhatsApp con gli amici anche nei momenti intimi, insomma siamo letteralmente ossessionati dai social, dai messaggi e dalle notifiche che potremmo ricevere in ogni momento. Il risultato è che spesso ci perdiamo una serie di esperienze e di momenti incredibili, semplicemente perché continuiamo a restare incollati allo smarphone. Ecco tutte le cose che ci perdiamo perché rimaniamo a fissare il display del cellulare.

1. Stare soli con i propri pensieri – Negli ultimi tempi, a causa della presenza ossessiva degli smarphone nelle nostre vite, è sempre più difficile ritrovare da soli a fare i conti con i propri pensieri. Questa abitudine potrebbe avere delle conseguenze negative sulle nostre scelte private, dato che dei momenti di riflessioni sono necessari per rilassarsi e per rimanere razionali.

2. La compagnia degli amici – Quante volte, durante una serate divertente con gli amici, ci ritroviamo ad isolarci completamente a causa dello smartphone? Impariamo a goderci la compagnia e a vivere di più i rapporti reali piuttosto che quelli virtuali.

3. Il sorriso dei nostri figli – Ormai anche le mamme non possono fare a meno dei social e stando incollate ai loro cellulari finiscono per perdersi sorrisi, parole e storie dei loro piccoli. La crescita dei propri bambini è più importante di una stupida notifica di Facebook.

4. Un panorama mozzafiato – Nell’epoca dei social, fotografiamo tutto. Dall’aperitivo ai panorami mozzafiato che a volte ci troviamo di fronte, quasi come se fosse un nostro dovere morale mostrare a tutti dove ci troviamo. A volte però le immagini di momenti indimenticabili sono indelebili nella nostra memoria e non hanno bisogno di essere fotografate.

5. Le conoscenze in strada – Siete single e non sapete come conoscere la persona giusta? Staccatevi dal cellulare e cominciate a guardarvi intorno. I rapporti si costruiscono guardandosi negli occhi e non nascosti dietro uno schermo. Chissà quante occasioni ci saranno sfuggite, quanti sguardi non avremmo ricambiato semplicemente perché dovevamo rispondere ad un messaggio.

6. I momenti intimi con il partner – Con gli smartphone anche la vita di coppia è cambiata ed è praticamente normale che il proprio partner controlli il cellulare in un momento intimo. Quando troverete un uomo che sarà capace di rinunciare a messaggi e telefonate per un paio d’ore, allora sarà sicuramente quello giusto.

7. Le chiacchiere in autobus – Quando prendiamo l’autobus o la metropolitana, praticamente tutti sono immersi nel mondo del proprio smartphone, tra social network e musica, così da rendere impossibili le classiche chiacchierate con gli sconosciuti. Forse a volte saranno anche discorsi banali, ma in alcuni casi potrebbero essere incredibilmente sorprendenti.

8. I discorsi degli amici– Ogni persona che possiede un cellulare vive in un mondo tutto suo. Non di rado infatti dobbiamo farci ripetere almeno un paio di volte le cose che ci dice un amico perché eravamo distratti. Dovremmo capire che la vita reale è molto più importante.

9. La bellezza dei viaggi in treno – Il treno, che venga preso per un viaggio o per lavoro, è capace di regalare delle esperienze incredibile. Luoghi, persone e storie sono solo alcune delle cose che ci perdiamo perché rimaniamo incollati agli smatphone.

10. Una giornata di sole – Cosa c’è di meglio che passare una giornata di sole vicino al mare, godendosi i profumi della città? Molto spesso non lo facciamo perché siamo troppo impegnati a scattarci selfie e a chiudere una discussione importante tramite un messaggio. Lasciamo lo smartphone a casa qualche volta e ci accorgeremo che la felicità è nelle piccole cose di ogni giorno.