In occasione della Milano Fashion Week, Moschino ha presentato la nuova capsule collection Autunno/Inverno 2017-18 firmata da Jeremy Scott, chiamata “Rat-à-Porter”. Si tratta di una serie di maglie, t-shirt, felpe, borse e custodie per iPhone apparentemente realizzati con rifiuti e oggetti di scarto come carta da imballaggio, fazzoletti, scatolette di cartone, candelabri, coperchi dei bidoni della spazzatura, buste dell'immondizia. L'obiettivo dello stilista è dimostrare che abiti e accessori trendy possono essere realizzati con ogni tipo di materiale.

Le modelle più in voga del momento come Kendall Jenner, Bella e Gigi Hadid sono apparse in passerella letteralmente "impacchettate", proprio come se dovessero essere spedite da un momento all'altro. A rendere unici i capi della linea Moschino sono inoltre le decorazioni: dei topi cartoon dallo stile ironico e divertente oppure degli slogan molto particolari come "Couture is an attitude", "It’s not a price point". Tutto è stato poi impreziosito con lavorazioni a intarsio, stampe multicolor, grafiche jacquard ed effetto  “paper bag”, riprodotto sia sulle magliette a forma di sacchetto con tanto di manico 2D e sulle borse di pelle con catene metalliche.

Jeremy Scott ha voluto mandare in passerella uno stile "trash chic", così da far trionfare la recycled couture anche nel mondo della moda. Tra gli accessori iconici della linea spiccano lo zaino e le shopper con le stampe del funny mouse e delle rat girls di Moschino, la tracolla a forma Trash Can e le cover decorate con fetta di formaggio e trappola acchiappatopi. Tutti gli articoli della capsule collection “Rat-à-Porter” possono essere acquistati sul sito moschino.com e nelle boutique della Maison.