14:30

Isabella Rossellini taglia il traguardo dei sessant’anni

Isabella Rossellini, figlia di Ingrid Bergman e del regista Roberto Rossellini, spegne oggi sessanta candeline con lo stesso fascino ed eleganza che l'hanno resa modella tra le più fotografate e testimonial di brand come Dolce&Gabbana e Lancome.

Isabella Rossellini taglia il traguardo dei sessant'anni.

Isabella Rossellini conquista l’ennesima copertina su Vogue, stavolta l’edizione italiana, raggiungendo il traguardo dei sessant’anni che festeggia proprio oggi. Nata il 18 giugno del 1952 a Roma, da genitori illustri come il regista Roberto Rossellini e l’attrice svedese, icona di stile, Ingrid Bergman, la piccola Isabella è cresciuta tra la città eterna e la scintillante Parigi. L’arte era evidentemente nel suo DNA (è anche nipote del compositore Renzo Rossellini) e di certo è stata non poco stimolata da un’ambiente familiare così singolare. La sua carriera di modella e attrice è assai imporante, benchè iniziata in ritardo.

L’incontro con la moda avviene quando già ventottenne viene fotografata da Bruce Weber per l’edizione inglese di Vogue, da lì è una rapida ascesa e diventa uno dei soggetti preferiti dai più grandi fotografi (Avedon, Meisel, Newton, Parkinson, Leibovitz) per le più importanti riviste che le dedicano oltre cinquecento copertine, un’esposizione mediatica tale che sarà possibile dedicarle anche un’intera mostra nel 1988 al Museo d’arte moderna di Parigi dal titolo “Ritratto di donna”. Ciò che ha sempre colpito di Isabella Rossellini è proprio quest’aria matura che già da ragazza la rendeva un volto interessante, occhi penetranti, il capello corto, spesso cortissimo, da maschietto con cui ha conquistato ammiratori in ogni parte del mondo e compagni di tutto rispetto come il regista Martin Scorsese con cui fu sposata dal 1979 al 1982 e la rubò alla vecchia Europa per portarla in America, o l’altrettanto geniale David Lynch.

Il suo nome è legato anche alle prime campagne pubblicitarie di Dolce&Gabbana che ritrovarono in lei la perfetta testimonial del loro codice stilistico che stava prendnedo forma nella stagione autunno/inverno 1989-90, con i loro riferimenti al grande cinema italiano come “L’amore” diretto proprio da Roberto Rossellini, “Isabella comprendeva il Neorealismo meglio di chiunque altro: lo aveva inventanto suo padre” commenteranno i due designer nel libro celebrativo del loro primi 20 anni di carriera. Oltre alla grande capacità interpretativa ed emozionale della Rossellini in quegli scatti si coglio anche un sex appeal che perfino Madonna le ha riconosciuto quando la scelse per la videoclip del provocante singolo “Erotica” e la fece ritrarre nello scabroso libro “Sex”.

Isabella Rossellini è stata anche testimonial dell’importante colosso dei prodotti beauty Lancome, la sua pelle fresca e vellutata, perfetamente conservata anche oggi al traguardo dei sessanta, a dimostrazione che la bellezza non fa rima con la chirurgia estetica, la fece preferire alle top model degli anni ’90, anche quando fu lanciata la fragranza Trèsor. Di recente è stata impegnata in una importante collaborazione con Bulgari, un marchio a cui è legata anche affettivamente, essendo uno dei preferiti della madre, la divina Ingrid. Così sono nati tre preziosi modelli di borse a mano chiamati, manco a dirlo, Rossellini: in cavallino multicolore, in cavallino nocciola e in venrice nera.

Di certo la sua immagine sempre impeccabile sui red carpet che ha calcato nei panni di attrice ha contribuito a rendere Isabella Rossellini un’icona di stile ed eleganza: l’esordio al cinema avvenne nel 1976 con “Nina” di Vincent Minnelli”, ma i titoli indimenticabili della sua sua filmografia restano “Velluto blu” e “Cuore selvaggio” (alla cui presentazione al Festival di Cannes si presento in un kimono gold con cintura nera) di Lynch e “La morte ti fa bella” di Zemeckis. Sempre attiva, la Rossellini ha fatto della salvaguardia della bellezza la sua missione in ogni senso, non solo preservando il suo fascino senza cedere alle lusinghe di botox e affini, ma anche come attivista per la conservazione e il restauro delle vecchie pellicole.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE