Il bagno di ognuno di noi è pieno di germi, anche quando lo si lava in modo quasi ossessivo, fino a eliminare ogni macchia dal lavello e dal wc. A rivelarlo sono gli specialisti del brand che produce bagni di lusso, Soakology, che hanno dato vita a una vera e propria mappa per indicare quali sono i luoghi della toilette in cui tendono ad accumularsi di più germi, anche se non tutti sono dannosi per il sistema immunitario: ecco quali sono.

La tazza del water – La tazza del water è un vero e proprio paradiso per germi e batteri, visto che lo sciacquone si trova a poca distanza dal luogo in cui ci si siede. Inutile, dunque, puntare sull'olio di gomito: ogni volta che la si utilizzerà verrà ricoperta da una quantità infinita di batteri. Il segreto per "ridurre i danni" è chiudere il coperchio ogni volta che si tira lo scarico.

Spazzolino da denti – Lo spazzolino da denti potrebbe rivelarsi più sporco del wc, soprattutto quando non lo si sostituisce con frequenza. Lo si mette nella bocca per rimuovere i germi più volte in una giornata ed è per questo che a lungo andare diventa davvero "contaminato".

Bagno – Quando il bagno viene fatto tutti i giorni, inevitabilmente la vasca si riempie di germi. La situazione peggiora quando sono molti i membri della famiglia a utilizzarla e quando lo scarico non viene pulito con una certa frequenza. E' proprio lì che l'acqua trasporta tutti i batteri.

Pavimento – Il pavimento del bagno non è così sporco come si potrebbe pensare, a patto che venga asciugato regolarmente. Certo, non è il luogo ideale su cui consumare un pasto, ma è molto più pulito rispetto ad altre superfici.

Bancone – Il bancone di legno su cui si poggiano i prodotti da bagno è il luogo in cui proliferano innumerevoli batteri. Il segreto per limitare i danni è maniere i prodotti di make-up fuori dal bagno, così da non contaminarli.

Lavandino – Anche il lavandino e i rubinetti sono ricoperti di batteri perché vengono toccati quando le mani sono ancora sporche. Ogni volta che le si lava, dunque, verranno nuovamente ricoperti da germi una volta che si chiude l'acqua.

Interruttore della luce – Anche per l'interruttore della luce vale lo stesso. Quest'ultimo viene toccato anche quando si è appena rientrati in casa con le mani sporche e, inevitabilmente, lo si ricopre di batteri. E' consigliabile, dunque, lavarlo quando ci si dedica alle faccende domestiche.