Come si vestono gli invitati al matrimonio di Pippa Middleton? Male! Proprio come avviene nei matrimoni dei comuni mortali! Quante volte capita di dover assistere alla "sfilata degli orrori" quando si è invitati alle nozze di parenti e amici? Sembra una regola non scritta… Al mare o in campagna, in montagna o in città, ci sarà sempre una zia con un inguardabile vestito a fiori, una cugina che ha scelto il tubino della taglia sbagliata e mostra allegramente la pancetta ben strizzata nello shape dress o il nonno con la giacca troppo larga e le scarpe un po' consumate.

Senza dubbio nei matrimoni Vip o in quelli regali è più raro vedere qualcuno con le scarpe consumate o non tirate a lucido, è possibile però "ammirare" abiti estrosi, fin troppo estrosi, fantasie da pugno nell'occhio e cappelli con scultorei decori che sembrano animali impagliati e che avremmo preferito non rimirare.

Ebbene sì, anche i ricchi piangono! E anche la povera Pippa avrà pianto dopo aver visto i look (sbagliati) dei suoi invitati. Lei, che per sposare il milionario James Matthews è arrivata in chiesa bellissima, con il suo splendido abito bianco creato appositamente per l'occasione da Giles Deacon, un vero capolavoro di abito che le stava a pennello, perfettamente cucito sul fisico longilineo, risultato di mesi e mesi di estenuanti diete dimagranti. Anche Kate era bellissima, elegante e raffinata come sempre, in molti però hanno criticato l'abito un po' stropicciato e, diciamolo, un po' troppo largo sul seno. Che dire poi dei principini George e Charlotte? Dolcissimi e super chic con le loro coroncine di fiori, i morbidi fiocchi color champagne, i pantaloni alla zuava e le scarpette di un bianco candido.

Bocciati, invece, la maggior parte dei look degli altri invitati al matrimonio dell'anno. Se la mamma della sposa ha scelto un modello fin troppo semplice (ammettiamolo, inutile!) dalla tonalità rosa pastello, c'è chi ha esagerato un po' con inquietanti fantasie floreali e arditi cappellini dal piumaggio estremo. A vestirsi peggio sono state le invitate più giovani, molte delle quali avevano indosso abiti senza forma o talmente antichi da farle sembrare delle cariatidi.

Matrimonio vuol dire tacchi a spillo e sandali glamour? Non sempre! O almeno non alle nozze di Pippa Middleton, dove praticamente tutte avevano insulsi décolleté scuri dal tacco largo in perfetto "nonna style". Gli abiti con gonne a campana si sprecavano e c'è stato persino chi ha osato con colori troppo vicini al bianco, come la moglie di Roger Federer, la quale ha scelto un abitino crema, quasi bianco, troppo luccicante che la ingrossava non poco.

Va bene che a un matrimonio "reale" vanno rispettate alcune regole e che non ci si può presentare con spacchi vertiginosi e scollature hot, ma tra l'abito monacale e il vestito scosciato da soubrette c'è un mondo infinito di scelte! Va bene poi che i colori pastello sono chic, accettiamo anche i cappellini estrosi che fanno tanto "british wedding" e siamo d'accordo sul fatto che il floreale è un must per le nozze in primavera, però concedetecelo, è anche vero che un tocco di brio e originalità non fa ma mai male! Anche ai matrimoni reali, dunque, i look degli invitati danno sempre grandi soddisfazioni per poter… sparlare un po'!