Terri Aspin è una ragazza di 18 anni, viene da Blackburn e, quando aveva solo sei anni, le è stato amputato il mignolo del suo piede sinistro. Purtroppo, però, i medici le hanno lasciato un pezzo di osso e la cosa ha fatto sì che il suo corpo sviluppasse un tumore in quella zona. Per anni, lo ha tenuto nascosto pensando che si trattasse solo di una conseguenza dell’amputazione ma presto il dolore è diventato insopportabile.

Il cancro si sta diffondendo in tutto il piede ma nessun dottore riesce a capire per quale motivo il problema si sia esteso tanto negli ultimi anni. La ragazza non riesce a indossare le scarpe, è costretta a portare delle pantofole pelose per camminare senza provare dolore. Questo problema le impedisce di avere una vita normale, non può uscire senza apparire ridicola ed è stata costretta a rinunciare a un lavoro come cameriera a causa delle calzature inadeguate. L’unico modo per ritornare ad essere come tutte le sue coetanee sarebbe sottoporsi a un intervento chirurgico per rimuovere il tumore ma purtroppo non ha abbastanza denaro per finanziare l’intervento.

E’ per questo che ha indetto una campagna di raccolta fondi, con la speranza che l'iniziativa le dia la possibilità di trovare i soldi necessari per guarire. Per il momento, Terri deve però sopportare i dolori lancinanti che prova ogni volta che cammina, ormai per lei alzarsi dal letto ogni giorno sta diventando un tormento. Spera solo che lo stress eccessivo che sta affrontando nell'ultimo periodo non la porti ad avere anche dei problemi di ansia.