Il "tigh gap" nel 2013 è stata l'ossessione delle teenager, tutte desideravano gambe talmente magre per creare quel distacco tra le cosce che solitamente sfoggiano le modelle in passerelle. Su Twitter e Facebook in centinaia di migliaia hanno mostrato il loro apprezzamento cliccando Mi Piace sulle pagine dedicate al tigh gap. Con l'arrivo del nuovo anno arriva una nuova moda, una nuovissima tendenza social chiamata "bikini bridge", ovvero quello spazio che si crea tra lo slip e il corpo quando le anche sporgono così tanto da far sembrare sospeso in aria, come un ponte, il bikini.

Le amanti del "bikini bridge" non perdono occasione per pubblicare sui social le immagini in cui il "ponte" è ben visibile. Su Facebook sono nate migliaia di pagine dedicate alla nuova ossessione social, mentre su Instagram e Twitter spopola l'hashtag #bikinibridge. La nuova moda è stata aspramente criticata dalle associazioni femministe che hanno evidenziato ancora una volta la strumentalizzazione del corpo femminile che continua ad essere considerato dalle nuove generazioni come un semplice oggetto da mostrare online. Medici e psicologi hanno, invece, mostrato preoccupazione dato che la tendenza social potrebbe spingere moltissime ragazze e adolescenti a intraprendere diete ferree o digiuni pur di poter esibire il proprio "bikini bridge" postando una foto sul proprio profilo.