Sembra che i cibi da fast food siano deleteri per i bambini soggetti ad allergie alimentari e non. Uno studio dell'Università di Auckland, in Nuova Zelanda, in collaborazione con l'Università di Nottingham, dimostra che il menù dei fast food può far aumentare del 39% i sintomi delle diverse allergie. Se hamburger e patatine fritte vengono assunti dai bambini allergici per più di tre volte a settimana possono peggiorare attacchi d'asma, eczemi e rinocongiuntiviti, facendo aumentare starnuti e occhi che lacrimano.

La ricerca pubblicata sulla rivista Thorax è stata condotta prendendo in esame le reazioni di 500 bambini e ragazzi a partire dai 6 ai 14 anni.Gli studiosi hanno dimostrato che i cibi ricchi di grassi saturi possono indebolire le difese immunitarie aumentando le reazioni allergiche. Al contrario, mangiare almeno tre porzioni di frutta alla settimana riduce i sintomi dell'allergia di oltre il 10%.