Il 21 aprile 2016 Elisabetta II d'Inghilterra compie ben 90 anni. La sovrana arriva al traguardo in gran forma, sfoggiando ancora oggi nelle visite ufficiali e nelle sue apparizioni pubbliche uno look impeccabile. Il tempo sembra passare per tutti ma non per lei, è la regina più longeva della storia, l'unica a poter vantare ben 63 anni passati a regnare con in testa, al posto della corona, un cappellino vistoso e tra le mani, invece che uno scettro, una borsetta in pelle nera.

Era il 6 febbraio 1952 quando venne incoronata regina d'Inghilterra. Da allora di anni ne sono passati, e anche tanti, nonostante ciò Elisabetta cammina sicura sui suoi tacchi, bassi, indossando cappotti colorati e cappelli scultura. In 90 anni di vita è riuscita a diventare una vera e propria icona di stile grazie al suo gusto fuori dal tempo, un gusto che non considera le mode del momento e le tendenze passeggere.

Elisabetta, la "regina a colori" compie 90 anni.

Grazie al suo "armadio arcobaleno" potremmo definirla la regina a colori, la sovrana dalle mille tonalità, sempre attenta al look composto con incredibile precisione. Colori accesi, definiti, ben riconoscibili, nel guardaroba della regina c'è poco spazio per fantasie e stampe, per pizzi, merletti e ghirigori, per le nuance tenui e, soprattutto, c'è poco spazio per colori neutri come il grigio e il marrone, poco adatti per catturare l'occhio dei sudditi. Sembra infatti che Elisabetta prediliga le tonalità accese durante le occasioni pubbliche proprio per essere ben riconoscibile e visibile anche a distanza. Per essere rispettata il popolo deve poterla vedere e riconoscere.

Evidentemente allo stesso scopo servono i vistosi cappellini con cui completa ogni look. E' raro vederla con il capo scoperto, i cappelli sono la sua corona e li indossa continuamente per impreziosire ogni outfit con un tocco personale, ormai diventato celebre. Rigorosamente coordinati al cappotto o all'abito indossato, pare ne abbia più di 500, alcuni dicono addirittura 5000, il numero preciso rimarrà un mistero.

Il total color sembra essere una regola per la sovrana. Quando era giovane, negli anni '70 e nei primi '80 la si poteva veder sfilare con leziosi abiti fiorati, con l'avanzare degli anni però le fantasie sono quasi scomparse per lasciare spazio a modelli dalla tinta unica e cappotti monocolore. Persino negli abbinamenti di colore Elisabetta è rigorosa e lineare, in rarissimi casi mescola nuance differenti, solitamente sfila con total look coordinati in un solo colore dalla testa alle ginocchia. Oggi a curare il look della regina è Stewart Parvin, affiancato dalla sarta di corte Angela Kelly, a sua volta assistita da un team di 12 sarte. E' dunque un'intera squadra, e non una sola persona, che disegna e confeziona i modelli reali.

I colori sgargianti della regina Elsiabetta.

Come si diceva i colori neutri e quelli chiari sono ridotti all'osso nel guardaroba della regina: fucsia, giallo limone, verde smeraldo, blu elettrico e rosso acceso sono quelli favoriti, i più indossati. Raro, se non impossibile, vederla indossare un cappotto grigio. Il nero è concesso solo ed esclusivamente per funerali e periodi di lutto. Tra le foto ufficiali appare solo in un'occasione con un abito scuro: era il febbraio del 2002, da poco la regina aveva perso la sorella Margaret. Sono dunque i colori forti i veri protagonisti dello stile di Elisabetta, anche se la sovrana rare volte si concede abiti color pesca, in diverse occasioni serali ha scelto abiti bianchi, mentre ai matrimoni ama partecipare con completi color crema o giallo paglierino, come è avvenuto per le nozze di Kate e William.

No ai pantaloni e ai vestiti con i bottoni.

Una regina in pantaloni? Non sia mai detto! Elisabetta indossa solo abiti dalla linea dritta lunghi 3 centimetri sotto al ginocchio. Mentre nei primi anni di regno amava indossare vestiti dalle ampie gonne vaporose in stile Dior, oggi del suo guardaroba fanno parte solo abiti midi. Una volta calato il sole, però, per partecipare a serate di gala e balli ufficiali, la regina indossa abiti lunghi fino ai piedi, questa è l'unica occasione in cui i colori accecanti lasciano il passo ad un candido bianco e, soprattutto, è l'unico momento in cui la regina posa nella cappelliera i suoi adorati copricapo per far posto alla corona o a lucenti diademi ricoperti di diamanti.

Oltre ai pantaloni dal guardaroba reale sono poi banditi gli abiti scollati, nessuno l'ha mai vista con vestiti che lasciavano le spalle scoperte o che facevano intravedere il décolleté. La praticità è poi uno dei requisiti fondamentali per la scelta degli abiti da indossare, la regina novantenne, come rivelato dagli esperti di stile che ne curano la sua immagine, non ama i bottoni e preferisce modelli con pratiche zip.

La sovrana con scarpe e borse sempre uguali.

Se nella scelta dei colori per abiti cappotti e cappelli la regina mostra tutto il suo estro stilistico, quando deve scegliere scarpe e borse il mood minimal prevale in pieno. Da oltre 50 anni la sovrana d'Inghilterra indossa lo stesso modello di scarpe, un mocassino in pelle nera di vitello, con catena sulla tomaia e tacco di 2,5 centimetri, quando era giovane il tacco era leggermente più alto. In rare occasioni si concede colori neutri come il beige e il bianco o azzarda con un paio di scarpe in vernice, in ogni caso il modello è sempre lo stesso ed è quello fatto a mano appositamente per lei da Anello&Davide, celebri calzolai italiani trapiantati a Londra, utilizzando una forma in legno che riprende alla perfezione le misure del piede reale. Come rivelato dallo stilista della regina Stewart Parvin in un'intervista al Sunday Times, Elisabetta non indossa le scarpe appena confezionate, a corte ci sono alcune donne il cui compito è quello di indossare le regali suole per renderle più confortevoli e morbide. La regina non può camminare su scarpe scomode!

Elisabetta regina del riciclo.

Leggenda vuole che ongi paio di scarpe costi oltre 1000 sterline, non parliamo poi dei prezzi dei tessuti pregiati con cui vengono confezionati cappotti, abiti e cappellini. Niente paura, sembra che la sovrana novantenne non ami gli sprechi, un solo paio di scarpe le dura quasi un anno, mentre e solita attualizzare abiti e cappotti già indossati riciclando i tessuti. Una regina del riciclo dunque, proprio come la nuora Kate Middleton con una minuscola differenza: la Duchessa di Cambridge indossa anche più di una volta i suoi abiti sfoggiati in occasioni pubbliche, per Elisabetta invece questo è un sacrilegio. La regina non indossa mai lo stesso capo a meno che non sia rivisto e corretto dalle sue sarte in modo da apparire diverso. I suoi esperti d'immagine catalogano ogni look per ricordare l'occasione in cui è stato indossato ed evitare di cadere in un imperdonabile errore di stile.

Colore misto a rigore e precisione, fantasia ed estro mescolati con linee essenziali e pratiche, abbinamenti monocromatici impreziositi da dettagli inconsueti, cappelli scultura e accessori sempre uguali, ecco lo stile della "regina a colori", ecco lo stile senza tempo che ha trasformato Elisabetta II in una vera e propria icona che ricorderemo senza dubbio per altri novant'anni e più.