Il 2016 è cominciato ed ha portato con sé la possibilità di ricominciare e di rinnovarsi, anche nella scelta dell’arredamento casalingo. Se si è stanchi del vecchio tappeto, delle lampade datate e dei soprammobili vintage, è questo il momento giusto per cambiare. L’arredamento è infatti un riflesso del proprio stato d’animo e, per combattere lo stress, è necessario che l’ambiente in cui si vive comunichi calma e relax. A questo proposito, il Feng Shui, un'arte orientale di origine cinese, si propone di supportare l'architettura tradizionale nella progettazione delle abitazioni e nella scelta dei mobili per l'arredamento. Gli spazi vengono organizzati in modo da creare armonia e campi energetici, così da rendere l'ambente accogliente, gradevole, confortevole e ordinato. Ecco come “armonizzare” la propria casa con l’inizio del nuovo anno, seguendo i principi del Feng Shui.

1. Decluttering – Nel Feng Shui, la prima regola da rispettare per armonizzare la propria abitazione è mantenere l'ordine. Bisogna eliminare tutto ciò che è superfluo o inutilizzato poiché cose del genere impediscono il fluire delle energie positive. E' opportuno dunque riordinare ogni giorno e mantenere solo il necessario.

2. Tenere pulito l’ingresso – L’ingresso è la prima cosa che vediamo quando entriamo in casa e di conseguenza deve essere pulito ed accogliente. Basta posizionare un mobile, un accessorio o un’opera d’arte simbolica in questo punto focale per sentirsi subito liberi da ogni ansia.

3. Dare spazio alle piante – Secondo il Feng Shui, le piante, con i loro colori, profumi e proprietà, sono capaci di rendere lo spazio della propria abitazione più accogliente. Non solo purificano l'aria da tossine e sostanze inquinanti emesse dagli apparecchi elettrici, ma riescono anche a rilassare i sensi. Sarebbe bene dunque metterne una in ogni stanza.

4. Posizionare il letto di fronte la porta d’ingresso – Per provare un senso di relax quando si riposa, secondo l'antica arte cinese, bisogna posizionare il letto in modo tale da non avere di fronte la porta di ingresso. Quest'ultima deve essere lontana dallo sguardo mentre si cerca di prendere sonno.

5. Riparare le cose rotte – A tutti può capitare di avere cassetti o scatoli rotti in casa, visto che col tempo ogni oggetto tende a deteriorarsi. Secondo il Feng Shui, per evitare di essere travolti dalla confusione, è importante ripararli e farli tornare come nuovi. Basta sprecare un po’ di energia in più per sentirsi subito meglio.

6. Eliminare gli spigoli vivi – Quando si hanno degli spigoli vivi in giro per la casa, lo spazio diventa automaticamente disagiato. I mobili devono essere disposti in modo tale da creare un flusso naturale. Solo in questo modo, tutti quelli che entreranno in casa sentiranno esclusivamente delle energie positive. Addirittura, secondo i principi del Feng Shui, una casa per essere ben costruita dovrebbe avere una forma regolare, cioè dovrebbe essere quadrata o rettangolare, senza angoli o parti mancanti.

7. Il bagno deve essere lontano dalla cucina – Secondo il Feng Shui, la stanza da bagno può essere collocata in qualunque punto della casa, l'importante è che la sua porta di ingresso non dia sulla cucina. In questo modo, si impedisce la diffusione di germi. Inoltre, il bagno dovrebbe avere sempre una finestra ed essere illuminato da luce naturale.