Cambiamenti climatici, sprechi alimentari ed eccessiva domanda di un determinato cibo sono i motivi principali per cui in futuro alcuni prodotti costeranno di più. Esistono alcuni cibi che utilizziamo regolarmente sulle nostre tavole, che, in un tempo neanche troppo lontano, potrebbero scomparire o almeno subire dei rincari davvero molto salati. Purtroppo, non possiamo prevedere se ci saranno periodi di siccità o epidemie mortali che distruggeranno i raccolti, ma la cosa dovrebbe incitarci a ridurre gli sprechi a tavola e a goderci di più ogni singolo sapore. Quali sono i cibi che forse scompariranno?

1. Limone – Il limone è un ottimo condimento per gli alimenti, ma, negli ultimi tempi, sta subendo un notevole aumento di prezzo, soprattutto negli Stati Uniti. La sua sopravvivenza è attualmente minacciata da una fitopatia letale, chiamata “citrus greening”, provocata da un micro insetto.

2. Caffè – Brutte notizie per i “dipendenti” dalla caffeina. Il Brasile è stato colpito da un periodo di siccità e si prevede che nei prossimi anni le cose non miglioreranno, anzi. Il riscaldamento globale provocherà una diminuzione nella sua produzione del 34%, con un inevitabile aumento dei prezzi.

3. Cioccolato – Anche gli amanti del cioccolato dovranno rassegnarsi all’idea che prima o poi questo prodotto diventerà quasi introvabile. La Cina, il paese più popolato al mondo, è uno tra i maggiori consumatori di cioccolata ed è proprio per questo che l’alimento comincia a scarseggiare e ad essere sempre più costoso.

4. Cereali – I cereali sono tra gli alimenti più utilizzati a colazione dai più attenti alla linea. Ben presto, però, si potrebbe spendere circa il 30% in più per acquistarli. Entro il 2030, infatti, la produzione di riso e mais potrebbe ridursi notevolmente a causa dei drastici cambiamenti climatici, portando delle impennate sui prezzi di prodotti come questo.

5. Avocado – Si tratta di un frutto esotico molto gustoso, che negli ultimi anni è stato sempre più richiesto. Un periodo di siccità in California avrebbe portato ad una riduzione nella sua produzione, ma paesi come Spagna, Italia ed Israele hanno deciso di voler evitare la sua estinzione ed è proprio per questo che stanno cominciando a coltivarli.

6. Miele – Il miele è uno tra i prodotti più dolci e salutari che esistano, ma il maltempo e le malattie hanno ridotto bruscamente le colonie di api, spesso avvelenate. La sua produzione, negli ultimi anni, ha subito una riduzione del 50%, con un conseguente aumento dei prezzi.

7. Manzo – Il manzo è uno degli alimenti più amati dagli italiani. Negli ultimi tempi, però, si sono registrati dei notevoli aumenti sulla carne bovina e suina. Il motivo? Il prodotto sarebbe sempre più richiesto in Cina e Giappone.