Dormire è una delle attività più benefiche al mondo poiché riduce lo stress e permette di recuperare le energie perse nel corso della giornata. In particolare, esiste una posizione capace di avere molti più effetti positivi rispetto alle altre. Dormire sul lato sinistro, secondo il consiglio ayurvedico che arriva dall'Oriente, sarebbe un vero e proprio toccasana. I monaci buddisti lo fanno regolarmente quando si coricano dopo i pasti. Ecco quali sono gli effetti benefici di questa posizione.

1. Favorisce il drenaggio linfatico – Il lato sinistro del corpo è quello in cui si trova il cuore ed è proprio in questa parte che si concentra l'attività linfatica. Dormire in questo modo favorisce dunque il drenaggio dei fluidi, come proteine, liquidi e lipidi.

2. Facilita la digestione – Dormire sul lato sinistro aiuta anche fegato, stomaco, pancreas e vescica a lavorare meglio. Si neutralizzano meglio, infatti, gli acidi e i grassi.

3. Stimola la purificazione del corpo –  La valvola ileocecale si trova nella sinistra del proprio corpo e, dormendo in una determinata posizione si stimolano più facilmente i rifiuti corporei a passare dall’intestino tenue a quello crasso.

4. Alleggerisce il lavoro del cuore – L’80% del cuore si trova sul lato sinistro del corpo. Per favorire il funzionamento della linfa drenata, è importante dunque coricarsi sul lato sinistro.

5. Aiuta la milza – Come ultima cosa, questa posizione “miracolosa” aiuta il funzionamento del sistema linfatico ed il filtraggio sangue. Il motivo? Stando sul lato sinistro i fluidi si dirigono in modo più semplice verso la milza.