Anche in un periodo di crisi come questo può capitare di decidere di cambiare lavoro. Può essere a causa di uno stipendio troppo basso, del fatto che quel lavoro non garantisce delle prospettive per il futuro o semplicemente perché non vi ha mai appassionato particolarmente. Avete sempre pensato di essere perfette nella compilazione del curriculum e di non aver mai fatto nessun errore quando siete andate alla ricerca di lavoro? Potrebbe non essere vero. Ci sono una serie di errori che si commettono comunemente. Ecco quali sono le 7 cose da evitare quando si va alla ricerca di un nuovo lavoro.

1. Curriculum non aggiornato – Non c'è niente di peggio che avere un curriculum non aggiornato. Anche se non avete fatto nulla di nuovo negli ultimi mesi, sarebbe sempre bene aggiungerci qualcosa di tanto in tanto, come ad esempio dei riconoscimenti, delle abilità lavorative o delle qualità caratteriali. Il consiglio è quello di aggiornare il curriculum anche quando non si è alla ricerca di lavoro. In questo modo non dimenticherete le cose interessanti che avete fatto e soprattutto farete crescere la vostra autostima.

2. Aggiungere chiunque sui social network – Tra Linkedin e Facebook, quando si va alla ricerca di lavoro, si aggiungerebbe chiunque sui social media pur di crearsi nuovi contatti. In realtà, però, si dovrebbero coltivare quotidianamente i rapporti sociali e non solo quando si è disoccupati. Non si tratta di una scelta egoistica, ma piuttosto intelligente. Le opportunità di lavoro arrivano dalle persone più inaspettate.

3. Non saper affrontare un colloquio – Il colloquio deve essere considerato come un primo appuntamento. Non bisogna essere troppo rigide, ma neppure troppo disponibili, deve essere una conversazione piacevole e professionale. Bisogna capire che dall’altra parte si sta cercando di capire come sarebbe lavorare con voi, quindi non mostratevi diverse da come realmente siete. Siate rilassate e tutto andrà per il meglio.

4. Non conoscere il proprio valore – Ogni donna ha bisogno di credere in se stessa e di sapere quanto vale, in modo da potersi permettere di non accettare un salario troppo basso o una qualifica che non fa brillare le sue qualità. Il consiglio è quello di non accettare ogni proposta ad occhi chiusi, ma di chiedere sempre un po’ di più rispetto a quanto vi spetterebbe. In questo modo otterrete la migliore posizione possibile.

5. Cercare il consenso da amici e parenti prima di accettare un lavoro – Accettare un lavoro non è una scelta che deve essere presa da un comitato. Chiedere a genitori, amici, partner e a conoscenti vari potrebbe essere la cosa sbagliata. Ogni lavoro avrà dei pro e dei contro, ma ognuno deve prendere le proprie decisioni, senza lasciarsi influenzare dagli alti e dalle loro esperienze.