Il grasso addominale è la causa della tanto odiata pancetta, si tratta di adipe localizzato tipico soprattutto di chi ha il fisico a mela e che tende quindi ad accumulare grasso nella zona centrale del corpo: addome e fianchi. Eliminare questo inestetismo è importante anche per prevenire malattie come diabete e sindrome metabolica che mette a rischio il sistema cardiovascolare. Per eliminare l'adipe sull'addome, e avere una pancia piatta, è importante agire sia sull'alimentazione, scegliendo i cibi giusti per ridurre il grasso localizzato, che sull'attività fisica, che deve essere costante e mirata per agire sulla zona addominale.

Perché si forma il grasso addominale?

Il grasso addominale si può distinguere in: tessuto adiposo che si deposita nella parte centrale in profondità (grasso viscerale), oppure in quello che si deposita a livello più superficiale. Il primo caso comporta rischi per la salute come diabete, ipertensione, e patologie cardiovascolari, il secondo invece, oltre ad essere considerato un fastidioso inestetismo, potrebbe essere l'inizio di accumuli di grasso più profondi.

Cause.

A causare il grasso addominale può essere un abuso di carboidrati, di grassi animali, cibo spazzatura, alcolici, ma anche diete dimagranti drastiche e un eccesso di stress, con conseguente aumento dei livelli di cortisolo (ormone dello stress) che rompe la massa magra muscolare favorendo l'accumulo di grasso nella zona addominale. Tra le altre cause troviamo anche un'eccessiva attività aerobica che aumenta la produzione di ormoni surrenalici, contribuendo alla formazione di adipe sulla pancia. Infine, da non sottovalutare il fattore età: invecchiando si verificano variazioni ormonali nella donna (menopausa), ma anche nell'uomo, che portano all'aumento di grasso addominale.

Rischi.

L'adipe viscerale può causare disturbi cardiovascolari, cancro, diabete, parliamo soprattutto dello strato più profondo di grasso addominale. Ciò perché le cellule adipose producono ormoni e altre sostanze che possono creare danni alla salute come resistenza all'insulina e cancro al seno. Il fatto che questo grasso si trova tra gli organi della cavità addominale, inoltre, non è d'aiuto: l'adipe che si trova vicino al fegato può causarne l'ingrossamento, costituendo così un fattore di rischio per la resistenza all'insulina e quindi al diabete di tipo due.

Come eliminare il grasso addominale: i consigli per dimagrire la pancia.

Per eliminare questo fastidioso inestetismo che può causare anche rischi per la salute, è importante unire a una dieta ipocalorica l'attività fisica mirata scegliendo gli sport o gli esercizi addominali giusti che aiutano a dimagrire la pancia.

Alimentazione.

Per eliminare l'adipe in eccesso sulla pancia ci sono dei cibi da preferire e altri da eliminare. Ecco quali sono!

  • Tra gli alimenti sì, troviamo i cereali integrali che aiutano a sciogliere il grasso della pancia, soprattutto quello profondo (quello che non si può vedere né afferrare), in quando cambiano la risposta del glucosio e dell'insulina riducendo il grasso. Sì anche ai cibi ricchi di Omega 3 , i grassi buoni contenuti in alimenti come salmone e avocado che aumentano anche il senso di sazietà placando la fame. Un altro consiglio è mangiare cibi ricchi di fibre aumentando il consumo di frutta e verdura, soprattutto melone, ananas, kiwi, banana, agrumi, ricchi di vitamina C che trasforma il grasso in energia, oltre a zucchine, carote, cetrioli, pomodori, lattuga e verdure a foglia verde. Tra i formaggi sono da preferire quelli stagionati e quelli privi di lattosio, mentre è consigliabile preferire il latte vegetale al latte vaccino. Anche il consumo di spezie come cannella, peperoncino e zenzero aiuta ad eliminare il grasso addominale in quanto attivano il metabolismo inoltre, aggiungere una spolverata di cannella nel caffè del mattino, aiuta a stabilizzare lo zucchero nel sangue. Bisogna inoltre consumarne almeno 1,5 litri al giorno per tenere il corpo idratato e accelerare il metabolismo.
  • Tra gli alimenti no ci sono i cibi ricchi di zuccheri artificiali, bibite gassate, farinacei, riso bianco, alcolici, insaccati, formaggi freschi e cibo da fast-food. Seguire un'alimentazione corretta aiuta a ridurre circa l'80% del grasso addominale. Oltre a scegliere i cibi giusti è importante fare due spuntini, a metà mattina e metà pomeriggio, preferendo un frutto, yogurt o cereali.

L'attività fisica da praticare.

Per eliminare il grasso addominale, e avere la pancia piatta, è importante abbinare alla sana alimentazione la giusta attività fisica: anche se non è possibile dimagrire in modo mirato, di solito la zona dell'addome è la prima a bruciare grassi quando si svolge regolare attività fisica. Sono consigliati gli sport aerobici come corsa, nuoto, saltare la corda, bicicletta, aerobica, tutti esercizi cardio che permettono di bruciare calorie e perdere peso su tutto il corpo, compresa la pancia, da abbinare ad esercizi addominali anche se, nella fase iniziale, è meglio cominciare con esercizi che rafforzano i muscoli della schiena: una migliore postura contribuirà a tirare in dentro la pancia. Tra gli esercizi scegliete il plank: mettetevi a terra nella posizione tipica per fare le flessioni ma appoggiatevi su gomiti e avambracci. Ora contraete gli addominali tenendo schiena, glutei e collo dritti. Tenete la posizione per almeno 30 secondi e ripetete 3 volte. Da eseguire tutti i giorni. Altro esercizio da svolgere è lo squat, utile a scolpire l'addome e la parte bassa dal corpo: divaricate le gambe, stendete le braccia in avanti e abbassate i fianchi in modo che le cosce siano parallele al pavimento. Eseguite 3 o 4 serie da 10 ripetizioni ognuna, eseguendo l'esercizio lentamente.