Di solito utilizziamo prodotti e oggetti solo per i fini per cui sono stati prodotti e, forse anche per una questione di pigrizia, non ci chiediamo se un determinato prodotto, come può essere il dentifricio, possa servire, ed essere un ottimo rimedio, anche se utilizzato in maniera alternativa. Il dentifricio può essere un valido alleato sia per le pulizie domestiche che per la tua bellezza: ecco 18 modi di usare il dentifricio!

Come usare il dentifricio per le pulizie domestiche e per oggetti di uso comune.

  • Rimuove la macchie: per quanto riguarda le macchie, se si tratta di abiti e vestiti, potete strofinare delicatamente una piccola dose di dentifricio sulla macchia e poi procedere con il normale lavaggio; attenzione però ai dentifrici sbiancanti che potrebbero avere un "effetto candeggina" sui tessuti. Se invece si tratta di macchie su divani e tappeti, dopo averlo strofinato, dovete rimuovere completamente i residui di dentifricio con una spugna bagnata.
  • Lucida l'argenteria: se devi pulire l'argenteria non è il caso di utilizzare prodotti chimici, ti basterà applicare delicatamente con uno spazzolino il dentifricio sui tuoi oggetti in argento, lasciare agire per due ore o, se necessario, tutta la notte e poi risciacquare e asciugare con un panno morbido.
  • Pulisce le scarpe: se non riuscite ad eliminare le macchie sulla parte in gomma delle scarpe da ginnastica vi basterà strofinare il dentifricio sulla parte interessata ed eliminare poi i residui con un tovagliolo di carta. Le scarpe torneranno come nuove: pulite e senza graffi.
  • Elimina le macchie dai muri: se sui vostri muri ci sono segni scuri o macchie di pennarello lasciate dai bambini, mettete il dentifricio sulla zona da pulire e strofinate con un panno umido. Spariranno tutte le macchie.
  • Rimuove i graffi dai cd e dal vetro dell'orologio: se ci sono dei leggeri graffi su cd o dvd passate un po' di pasta dentifricia, strofinate delicatamente e eliminate i residui con un panno morbido. È un ottimo rimedio anche per eliminare i piccoli graffi dal quadrante in vetro dell'orologio che tornerà brillante.
  • Toglie macchie di bruciato e incrostazioni dal ferro da stiro: spesso sulla piastra del ferro si formano piccole bruciature, oltre a macchie di calcare che si formano soprattutto se non usiamo l'acqua distillata. Passando il dentifricio, che contiene silice, si elimineranno le macchie di bruciato ma anche quelle di calcare.
  • Rimuove i graffi dalla carrozzeria dell'auto: quando sulla carrozzeria della nostra auto ci sono dei piccoli graffi basterà applicare un po' di dentifricio su una spugna umida e strofinare leggermente con movimenti circolari per non rovinare la verniciatura.
  • Elimina l'odore di latte dal biberon: spesso anche dopo averlo lavato, rimane nel biberon dei nostri bambini un fastidioso odore di latte. Per eliminarlo puliscilo con del dentifricio con microgranuli, così da eliminare anche eventuali residui, aiutandoti con uno scovolino per le bottiglie. Sciacqua molto bene prima di riutilizzarlo.
  • Richiude i  buchi dei muri: il dentifricio può essere una valida alternativa, in mancanza di stucco, per richiudere piccolo buchi nei muri, magari quelli lasciati dai quadri.
  • Sostituisce chiodi o nastro adesivo: se dovete appendere alla parete un poster e non volete fare un buco nel muro oppure volete evitare di utilizzare il nastro adesivo, potete usare il dentifricio che potrà essere poi eliminato facilmente senza lasciare tracce.
  • Lucida le piastrelle e i vetri della doccia: per far tornare lucide le piastrelle di casa,e il vetro della doccia, applicate il dentifricio su una spugna leggermente abrasiva e strofinate bene le piastrelle, risciacquando poi con cura per eliminare ogni residuo.
  • Evita l'appannamento di occhialini e maschere da sub: il dentifricio viene spesso utilizzato dai nuotatori o dai sub per evitare l'appannamento di maschere o occhialini: basta strofinarne una piccola quantità, evitando paste dentifricie con granuli o abrasive che potrebbero graffiarli.

Come usare il dentifricio per proteggere la pelle.

  • Allevia il prurito delle punture d'insetto: se le zanzare non vi danno tregua potete provare ad applicare il dentifricio sulle punture, che renderà meno fastidiosa la sensazione di prurito, oltre a ridurre il gonfiore.
  • Lenisce il dolore dovuto a piccole bruciature: per piccole ustioni potete applicare un piccolo strato di dentifricio per lenire il bruciore. È inoltre un ottimo rimedio se applicato su bolle e piccole ferite che si rimargineranno più rapidamente.
  • Asciuga piccoli brufoli:applicate il dentifricio sul brufolo la sera, prima di andare a letto. Al mattino sarà sgonfio e asciutto. Non utilizzate però dentifrici sbiancanti se avete una pelle sensibile perché potrebbe arrossare la zona.

Come usare il dentifricio per l'igiene personale.

  • Elimina i cattivi odori dalle mani: se cucinate spesso può capitare che rimangano sulle mani odori sgradevoli come pesce, aglio o cipolla; per eliminarli vi basterà applicare uno strato di dentifricio sulle dita per qualche minuto, e poi risciacquare con acqua tiepida.
  • Può sostituire il gel per capelli: se volte avere i capelli in ordine ma avete finito il gel, potete utilizzare il dentifricio in gel che contiene gli stessi polimeri solubili in acqua del normale gel per capelli.
  • Sbianca le unghie: vi basterà strofinare del dentifricio con uno spazzolino sulle unghie, massaggiarlo per qualche minuto e poi risciacquare per vedere immediatamente l'effetto sbiancante, grazie al perossido che eliminerà il colore giallognolo. Le unghie saranno più brillanti e anche più forti.