La lavastoviglie viene comunemente usata per lavare pentole, piatti, posate e bicchieri sporchi ed è comodissima per coloro che non vogliono fare tutto a mano. In pochi sanno però che questo elettrodomestico può essere usato in mille altri modi "alternativi" oltre a quelli classici. Lancia dei potenti spruzzi d'acqua ad alte temperature, capaci di uccidere i germi e di lasciare gli oggetti perfettamente puliti, anche quelli che non c'entrano nulla con la cucina.

Secondo una guida creata dal Good Housekeeping Institute, per sfruttare a pieno il potenziale della lavastoviglie bisognerebbe lavare anche berretti, giocattoli in plastica, spazzole per capelli, infradito di gomma e addirittura gli spazzolini da denti. Per ottenere ottimi risultati l'ideale è posizionare le cose più sporche nella parte inferiore, precisamente nel punto in cui parte lo spruzzo, impostando sul programma disinfettante. Come se non bastasse, l'elettrodomestico può essere usato anche per cucinare dei cibi come il pesce o le patate.

Basta non inserire il sapone, mettere gli alimenti all'interno della carta argentata e azionare il tutto: il risultato sarà perfetto, proprio come se quella pietanza fosse stata cotta al vapore. Insomma, a quanto pare la lavastoviglie può essere usata davvero in mille modi differenti, anche se la maggior parte di noi non lo avrebbe mai immaginato. Certo, risulta un po' strano mettere al suo interno oggetti che non siano legati alla cucina ma è la soluzione perfetta per disinfettare tutto senza affaticarsi troppo. A questo punto non resta che provare: di sicuro si rimarrà impressionati di fronte l'effetto finale.