Il 20 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della felicità, ricorrenza istituita dall'Assemblea generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite il 28 giugno 2012 e festeggiata ogni anno. L’obiettivo è favorire la ricerca del benessere e della felicità comune attraverso lo sviluppo sostenibile e l’eradicazione della povertà. In occasione del 20 marzo, tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite e altri organismi internazionali e regionali sono invitati a rendere omaggio alla Giornata della felicità con delle attività culturali ed educative che puntano alla crescita della consapevolezza pubblica.

La ricerca della felicità non è solo un diritto fondamentale di tutti gli esseri umani, ma anche un obiettivo che può essere raggiunto solo attraverso l'impegno costante. La felicità è inoltre un elemento essenziale per favorire la crescita economica e sociale poiché solo con un atteggiamento positivo e sereno si riesce ad essere più produttivi. Non è un caso che siano moltissimi gli studi e le ricerche che si propongono di trovare la formula segreta che riesce a donare un tale stato di benessere.

Sentirsi felici, in pace con se stessi e con il mondo che ci circonda, non solo migliora la qualità della vita ma permette anche di goderci ogni singolo attimo della nostra esistenza. Il prossimo 20 marzo, per festeggiare al meglio la Giornata della felicità, dovremmo dunque dire addio alle lamentela e ai musi lunghi e fare di tutto per non perdere il sorriso. Solo con un atteggiamento sereno e positivo riusciremo a raggiungere la felicità.