Fiorucci, la Maison di moda creata dallo stilista Elio nel 1967, festeggia quest'anno il suo 50esimo anniversario e, per celebrare un traguardo tanto speciale, ha annunciato il suo ritorno sul mercato internazionale. Dopo la scomparsa del designer, avvenuta nel luglio del 2015, il brand aveva subito una leggera battuta d'arresto ma qualche giorno i suoi portavoce hanno comunicato di voler tornare agli antichi successi. Lo hanno fatto attraverso il profilo Instagram, gestito da Idea Books, il colosso britannico dell'editoria indipendente, nella cui descrizione è apparsa la scritta: "What was then is now again. Relaunching 2017", cioè "Ciò che era allora è di nuovo adesso. Rilancio 2017″.

L'obiettivo, naturalmente, è rilanciare il marchio in tutto il mondo, rendendo omaggio allo storico fondatore, diventato una vera e propria icona della moda italiana. Per il momento, il brand ha preferito non dare ulteriori dettagli ma postare solo immagini d'archivio come delle polaroid, foto tratte da vecchie campagne pubblicitarie e altre in cui si mostrano i capi più iconici e pop mai lanciati sul mercato dal marchio, tutto accompagnato dall'hashtag #FiorucciArchive.

Dopo la scomparsa di Elio, l'azienda è passata nelle mani di Janie Schaffer, manager britannica che ha debuttato nel fashion system come CEO di Victoria’s Secret e che ha intenzione di reinterpretare i capi iconici firmati Fiorucci come i jeans stretch colorati e le t-shirt con gli angeli. Non è la prima volta che si tenta di far tornare il brand agli antichi fasti, quando Elio era ancora in vita, aveva ceduto la sua azienda alla Edwin, la quale a sua volta aveva coinvolto anche il colosso Iutiere. A questo punto, non resta che aspettare: chissà se il "nuovo" Fiorucci riuscirà a essere iconico come quello dello storico stilista.