Dopo aver dato un occhiata ai colori di tendenza della prossima stagione fredda è tempo di scoprire quali saranno i disegni, le stampe e le fantasie di moda per l'Autunno/Inverno 2017-2018. Quadretti e tartan, fantasie caleidoscopiche con disegni geometrici e stampe optical, classiche trame come Principe di Galles e damier o ancora tessuti maculati e disegni barocchi che ricordano i decori della tappezzeria, ecco le fantasie protagoniste sulle ultime passerelle femminili.

In generale c'è un grande ritorno delle fantasie che solitamente troviamo nel guardaroba maschile su completi e giacche, dal Principe di Galles al check. Non mancheranno i tartan e le fantasie scozzesi e, anche in inverno, spopoleranno romantiche stampe floreali. La grande novità sono, invece, gli abiti caratterizzati da decori che ricordano quelli di un tappeto persiano.

in foto: da sinistra MSGM, Fendi, Vivetta, Anteprima, Moschino

Fiori in inverno.

Moltissimi designer per l'Autunno/Inverno 2017-18 propongono romantici abiti che sembrano cuciti per una "fata dei boschi", una donna soave e tenue che copre il corpo con svolazzanti abiti fiorati dai colori pastello. Micro fiori e nuance delicate decorano i vestiti invernali di Kristina Ti, Luisa Beccaria e Philosophy di Lorenzo Serafini, mentre maxi fiori pop iper colorati spuntano sui moderni capi di Wunderkind e MSGM. Sembrano saltare fuori dal tessuto come un disegno tridimensionale i fiori colorati che decorano gli abiti corti di Dolce&Gabbana e quelli nude sui lunghi abiti scuri di Elisabetta Franchi, romantici e fiabeschi,infine, i flower firmati Piccione.Piccione.

da sinistra Piccione.Piccione, Dolce e Gabbana, Elisabetta Franchi, Philosophy di Lorenzo Serafini, Luisa Beccariain foto: da sinistra Piccione.Piccione, Dolce e Gabbana, Elisabetta Franchi, Philosophy di Lorenzo Serafini, Luisa Beccaria

Le donne voglio il Principe… di Galles.

E' una delle fantasie classiche più eleganti e ricercate, solitamente utilizzata per completi maschili, il prossimo inverno spopola nel guardaroba femminile. C'è chi, come Ermanno Scervino e Maryling, sceglie il Principe di Galles per cappotti dal mood militare e modelli monobottone in grigio con punte di rosa pastello; chi, come Fendi, utilizza la fantasia maschile per decorare sensuali abiti iper femminili dal profondo scollo. Sulla passerella di Aquilano.Rimondi il Principe di Galles spunta sotto paillettes trasparenti che creano un particolare effetto lucente, mentre da Fay decora completi con minigonna a vita alta e mini giacca crop.

da sinistra Ermanno Scervino, Aquilano.Rimondi, Fay, Fendi, Marylingin foto: da sinistra Ermanno Scervino, Aquilano.Rimondi, Fay, Fendi, Maryling

Tartan e check i must di stagione.

Quadretti e stampe scozzesi spopoleranno il prossimo inverno. Si tratta di fantasie perfette per la stagione fredda che spuntano su pullover, cappe, cappotti e capi in lana ma non solo. Marni e Marco De Vincenzo, ad esempio, utilizzano stampe simili per decorare abiti in seta blu o completi dai tessuti tecnici. Una versione mini della fantasia quadrettata sfila sulla passerella di Prada, mentre Antonio Marras e Anteprima scelgono versioni macro di tartan e check.

da sinistra Marni, Prada, Aquilano.Rimondi, Antonio Marras, Anteprima, Marco De Vincenzoin foto: da sinistra Marni, Prada, Aquilano.Rimondi, Antonio Marras, Anteprima, Marco De Vincenzo

Geometrie optical.

Caleidoscopici disegni intricati, in cui l'occhio si perde, spuntano nelle collezioni donna per l'Autunno/Inverno 2017-18. I colori sono forti e intensi, le linee nette e spigolose, gli intrecci complicati. Seguono il trend optical Versace, che propone completi in lana a fondo blu con rombi dai colori fluo, e Arthur Arbesser, che sceglie scacchiere e micro righe per tubini longuette abbinati a camicie gialle con righe black. Stella Jean non rinuncia al suo stile etnico e declina la classica stampa optical in una versione afro. Da Pucci tornano le celebri stampe geometriche colorate che hanno reso grande il brand, mentre sono pop e contemporanei i disegni "appuntiti" di MSGM.

da sinistra Versace, Stella Jean, Emilio Pucci, Arthur Arbesser, MSGMin foto: da sinistra Versace, Stella Jean, Emilio Pucci, Arthur Arbesser, MSGM

Il maculato della donna leopardo.

Altro must invernale sono le stampe e i disegni animalier, in particolare il prossimo inverno a spopolare sono le fantasie maculate che ricordano il manto dorato di un leopardo. Le "macchie feline" spuntano su morbide gonne in lana da Les Copains o sulle clutch e le maniche dei cappotti da Antonio Marras. Marco De Vincenzo ricopre l'intera superficie dei cappotti invernali con un lucente disegno maculato, mentre da Dolce&Gabbana è il profilo di un felino maculato ad essere protagonista sui caposapalla invernali.

da sinistra Les Copains, Antonio Marras, Dolce e Gabbana, Marco De Vincenzoin foto: da sinistra Les Copains, Antonio Marras, Dolce e Gabbana, Marco De Vincenzo

Inverno al… tappeto.

Tappezzeria della nonna e stampe che ricordano quelli di divani e tappeti, ecco il trend per l'inverno. Ebbene sì, il "carpet trend" sarà un must il prossimo inverno. Via dunque ad abiti e cappotti con broccati, ricami, cuciture e disegni cuciti nel tessuto che ricordano quelli di un vecchio tappeto barocco. Abiti "tappeto" con tanto di frange e fantasie persiane sfilano sulle passerelle Autunno/Inverno 17-18 di Antonio Marras, Maurizio Pecoraro e Moschino, sono in total red o hanno toni dorati, invece, i modelli proposti nelle collezioni di Leitmotiv e Laura Biagiotti.

da sinistra Antonio Marras, Leitmotiv, Maurizio Pecoraro, Laura Biagiotti, Moschinoin foto: da sinistra Antonio Marras, Leitmotiv, Maurizio Pecoraro, Laura Biagiotti, Moschino