A chi non è mai capitato di stendere i panni in casa durante una giornata umida o di pioggia? Lasciarli all'aria aperta è praticamente inutile e, nella speranza che si asciughino il prima possibile, vengono poggiati ovunque, dalla cucina al corridoio, fino ad arrivare al bagno, alle sedie o ai caloriferi. Anche se potrebbe sembrare un gesto assolutamente normale e poco pericoloso, in verità si tratta di una cattivissima abitudine che potrebbe avere degli effetti dannosi sia sulla salute che sulla casa.

A rivelarlo è stata la dottoressa Christine Cowie, ricercatrice dell'Università New South Wales in Galles, che in uno studio pubblicato su KidSpot ha spiegato quali sono i pericoli in cui si incorre stendendo gli abiti appena usciti dalla lavatrice all'interno della casa. "Da un punto di vista salutare sono molti gli agenti biologici che si trovano al chiuso e prosperano nell'umidità e dove c'è ricircolo d'aria insufficiente", ha spiegato la dottoressa.

L'umidità non farebbe altro che aumentare il rischio di asma e di problemi respiratori poiché respirare spore fungine peggiora la sensibilità allergica. Per fortuna esistono dei rimedi per evitare di andare incontro a problemi simili. Innanzitutto bisogna stendere tutto all'esterno quando c'è il sole, è necessario poi accendere la cappa quando si cucina, asciugare il cane quando si rientra in casa, appendere i cappotti umidi lontano dagli abiti e lasciarli fuori dall'armadio fin quando non sono totalmente asciutti. Eliminare l'umidità è dunque il metodo ideale per prendersi cura della propria casa e della propria salute