Cosa c'è di meglio di concedersi un piccolo peccato di gola a fine basto con un pezzo di torta, un biscotto o un cioccolatino? Anche se è una vera e propria goduria, esagerare con gli zuccheri non fa bene al corpo poiché crea dipendenza, favorisce l'accumulo di peso e aumenta la possibilità di andare incontro a malattie come il diabete e l'obesità. La dose massima giornaliera di zucchero consigliata dall’Organizzazione mondiale della sanità è inferiore al 10% dell’apporto calorico totale ma spesso questa quantità viene superata in modo preoccupante. Chi sta pensando di prendersi cura del proprio organismo seguendo una dieta suga-free dovrebbe sapere a cosa va incontro. Ecco cosa succede al corpo quando si smettono di assumere cibi dolci.

Dopo 20 minuti – Mangiare dolci crea una sorta di dipendenza e, una volta ingerito un pezzo di torna, una caramella o un cioccolatino, il corpo ne desidera ancora. Dopo 20 minuti dall'ultimo boccone, però, il cervello comincia ad appagarsi e si smette di assumere zuccheri in modo spropositato.

Dopo un'ora – Quando è passata un'ora dall'assunzione di zuccheri, cominciano a sentirsi i primi effetti. In particolare, si è più energici, più produttivi e non si ha voglia di altri alimenti dolci.

Dopo un giorno – Non mangiare zucchero per un giorno significa che nella propria dieta si sono inseriti alimenti sani come grassi buoni, fibre e proteine. Anche se la tentazione di assaggiare un pezzetto di dolce è forte, il cervello non ne sente il bisogno.

Dopo 3 giorni – Lo zucchero crea una vera e propria dipendenza e, come succede con la droga, dopo 3 giorni cominciano a comparire i primi segni dell'astinenza. Questa fase di "sofferenza" potrebbe durare circa una settimana.

Dopo una settimana – Al termine dei 7 giorni di "crisi d'astinenza", ci si sentirà meglio. Non si avranno più i morsi della fame, si avrà più energia, soprattutto se si sostituiscono gli alimenti zuccherati con prodotti sani e leggeri.

Dopo un mese – Se per un mese non si mangiano dolci, il desiderio scompare completamente dal proprio organismo. Il corpo infatti è stato purificato e non si sente il bisogno di consumare zuccheri in modo eccessivo.

Dopo un anno – Un regime alimentare sudar-free aiuta a sentirsi meglio, permette infatti di perdere peso poiché il corpo non dovrà bruciare più i grassi derivanti dallo zucchero. Naturalmente, è possibile fare qualche strappo alla regola, l'importante è non esagerare.