Per individuare l’esatta taglia del reggiseno bisogna calcolare due misure diverse: 1.la circonferenza del seno: si misura con la persona in posizione eretta, all’altezza dei capezzoli, e con le braccia lungo i fianchi; 2.la circonferenza del torace: si misura appena sotto il seno. Con la circonferenza del torace ricaviamo il valore numerico del reggiseno; con la circonferenza del seno, invece, la misura della coppa che viene indicata con una lettera.

Come calcolare taglia e coppa di reggiseno

In Italia, il valore numerico è rappresentato da una serie di numeri ordinali ricavati da una semplice formula matematica: la misura della circonferenza del torace meno 60 cm, il risultato /5. Il risultato finale, poi va arrotondato per eccesso o difetto al numero intero vicino.
Quindi avremo:
65 cm= taglia I
70 cm= taglia II
75 cm= taglia III
80 cm= taglia IV
85 cm= taglia V
90 cm= taglia VI
95 cm= taglia VII
100 cm= taglia VIII

Anche per trovare la giusta dimensione della coppa e individuare così la lettera corretta, bisogna risolvere una semplice formula matematica: la circonferenza del seno – (la circonferenza del torace + 12,5 cm).
Il risultato corrisponde, per convenzione, ad una lettera identica nella maggior parte dei paesi.
0 cm= coppa AA
2,5 cm= coppa A
5 cm= coppa B
7,5 cm= coppa C
10 cm= coppa D
12,5 cm= coppa E
15 cm= coppa F
17,5 cm= coppa FF
20 cm= coppa G

Un semplice esempio: Se una donna, quindi, ha una circonferenza del torace pari a 75 cm e una circonferenza seno di 95 cm, la corretta misura del reggiseno è una III C infatti

95 cm – (75 cm + 12,5 cm) = 95 cm – 87.5 cm = 7,5 cm

Come capire quando sbagliamo la misura del reggiseno?

Non è difficile capire quando abbiamo sbagliato la taglia del reggiseno. Ci sono dei segni molto riconoscibili per capirlo: ad esempio le bretelle che lasciano il segno sulle spalle inoltre, se il reggiseno è stretto, ci ritroveremo dei rotolini di ciccia sul torace. Anche il ferretto è un indicatore importante: se la taglia non è corretta ci ritroveremo la pelle irritata nella zona ascellare. Controllate però che le bretelle non siano troppo strette solo perchè hanno bisogno di essere regolate: non devono nè cadere, nè stringere troppo. Inoltre, per capire se la fascia è giusta, devi essere in grado di inserire le dita tra la fascia e la pelle. Il reggiseno, poi, dovrebbe andare bene se lo chiudi con i gancetti più esterni, perché è lì che va chiuso il reggiseno, i gancetti interni vengono utilizzati quando utilizzati quando il tessuto perde di elasticità.

Taglie americane di reggiseno: come calcolarle

Negli Stati Uniti le taglie dei reggiseni sono espresse con un numero che rappresenta la misura del sotto seno (circonferenza torace) e una lettera che indica la grandezza della coppa che va dalla A alla D. Per calcolare la taglia americana prendete la misura del sotto seno, convertite in pollici il risultato ottenuto (1 cm corrisponde a 0.39 pollici) e aggiungete 5 al risultato: il numero ottenuto corrisponde alla misura del vostro torace. Ora misurate il seno per la coppa convertendo anche questa misura in pollici. La differenza tra il valore che avete ottenuto e la misura del torace corrisponde alla misura della coppa che è rappresentata in questa tabella

Nessuna differenza = coppa AA
1 pollice di differenza = coppa A
2 pollici di differenza = coppa B
3 pollici di differenza = coppa C
4 pollici di differenza = coppa D
5 pollici di differenza = coppa DD

Potete convertire la taglia del reggiseno da italiana a americana anche seguendo questo schema, in base alla misura del sotto seno

Misura internazionale: XS S M L XL 2XL 3XL 4XL
Misura italiana: I II III IV V VI VII VIII
Misura americana: 32 34 36 38 40 42 44 46

Aggiungi un commento!