E' morto oggi nella sua casa di Correggio Angelo Marani, stilista, collezionista di opere d'arte e fondatore della Marex. Aveva compiuto 70 anni poco prima di Natale, da più di un anno combatteva contro un male incurabile ed è stato assistito fino all'ultimo dalla moglie Anita Lini e dalle figlie Giulia e Martina. Verrà ricordato per sempre come l'inventore del denim elastico.

Angelo Marani, stilista e collezionista di opere d'arte.

Angelo Marani è nato a Correggio nel 1956 e, fin da piccolo, si è sempre distinto per la sua creatività. Ha debuttato nel mondo della moda all'inizio degli anni Ottanta, quando ha introdotto per la prima volta l'elastomero nel denim, trasformando per sempre i classici jeans. Ha avuto il merito di fondare il gruppo Marex, l'azienda che si occupava della creazione degli abiti da lui firmati, verticalizzando le fasi di lavorazione, dalla tessitura alla tintura, fino ad arrivare alla stampa. Così facendo, è riuscito a realizzare un fatturato da 20 milioni di euro, esportato per oltre il 65%. E' stato un grande collezionista di opere d'arte, tanto che nel suo ufficio era tappezzato da collage di Mimmo Rotella, ritratti di Marilyn Monroe e Rita Hayworth. "Le emozioni che mi trasferisce un quadro, i colori, le ombre, la grandezza del disegno, il sentimento e la positività dell'artista, l'erotismo tutto questo si fonde nella mia ricerca di bellezza", affermava lo stilista. Il nome di Marani verrà associato per sempre al prêt-à-porter originale, agli abiti elasticizzati, alle borse ricavate da vecchi tappeti e ai pizzi tuffati nell’oro.

Angelo Marani: addio all'artista della maglieria.

Angelo Marani era uno stilista famoso sia in Italia che all'estero, che si è sempre distinto per la sua creatività e la sua inventiva. E' stato l'inventore del denim elastico e, tra stampe floreali e maculate, ha sempre reso omaggio agli anni Settanta e Ottanta con le sue creazioni. A caratterizzare le sue collezioni, una femminilità delicata e, allo stesso tempo, sensuale, capace di conquistare anche i mercati internazionali. La maglieria, però, era la sua più grande passione, tanto che è riuscito a creare prodotti quasi senza peso e di grande lusso artigianale grazie a dei macchinari rarissimi. Il fashion system italiano lo ricorderà per sempre come un grande appassionato di moda ma anche come un imprenditore che ha creduto profondamente nella sua azienda e nelle capacità dei suoi operai.