Il dolore cervicale (cervicalgia in termini medici) è uno dei disturbi più diffusi al mondo, parte dalle vertebre cervicali e si irradia alla testa, agli arti e alla schiena. Può essere causato da un’eccessiva tensione muscolare alla base del cranio, da un'ernia cervicale, da un'artrosi, ma anche da una vita sedentaria e dalla pratica di sport traumatici come la boxe, il rugby o il sollevamento pesi. Vediamo quali sono i sintomi e le cause della cervicalgia e come curarla con la ginnastica specifica e i rimedi naturali.

Dolori cervicali: sintomi e cause.

La cervicalgia colpisce soprattutto dopo i 45 anni anche se può presentarsi in soggetti molto più giovani. Il dolore non è solo l’unico sintomo della cervicale, quest’ultimo solitamente è accompagnato da mal di testa, senso di nausea, torcicollo, vertigini e, nei casi più gravi, problemi alla vista, all'udito e alla deglutizione. Quando i dolori si estendono ad altre parti del corpo, si può presentare una sensazione di debolezza alle braccia e alle mani, oltre che un intorpidimento sempre agli arti superiori. Per alcune persone, la cervicalgia, è un problema ricorrente che si ripresenta ciclicamente per mesi ed anni. Solitamente, a causare dolori simili è un’alterazione non grave che interessa muscoli, legamenti, dischi invertebrati e articolazioni posteriori. L’importante è non sottovalutare i sintomi e i disturbi e ricorrere a delle cure specialistiche il prima possibile. Solo con esami come i raggi X o la TAC si può capire quali sono i problemi alla base del dolore cervicale e valutare dunque i rimedi migliori per curarla. Tra le cause più comuni troviamo

  • Contratture muscolari
  • Postura scorretta
  • Vita sedentaria
  • Fattori traumatici
  • Ernia cervicale: disturbo provocato dallo schiacciamento dei dischi delle vertebre cervicali
  • Artrosi cervicale: patologia degenerativa delle vertebre cervicali che si deformano, comprimendo i nervi e causando dolore.

Altre cause possono essere lo stress, l'utilizzo di smartphone e tablet che ci costringono a stare troppo con la testa abbassata, l'utilizzo di cuscini non adeguati,

Mal di testa associato a cervicale.

Il mal di testa da cervicale è un'emicrania che ha origine nella colonna vertebrale, invece che nel cranio. Il dolore è pulsante sia a livello della fronte che dell'occhio e, spesso, si avverte anche dolore al collo e tensione muscolare. È una tipologia di mal di testa che può verificarsi anche in seguito a traumi cervicali come il colpo di frusta.

Dolore cervicale e vertigini.

Spesso il dolore cervicale si accompagna a vertigini, questo perché, la muscolatura contratta e dolorante, può causare una pressione di vene e arterie con conseguente riduzione, seppur minima, del flusso di sangue nell'area celebrare. Ciò può portare vertigini e capogiri.

Curare i dolori cervicali con i rimedi naturali.

I rimedi naturali per curare la cervicale sono un'ottima soluzione quando si vuole evitare di assumere farmaci, come i comuni antidolorifici. L'importante è valutare sempre insieme al medico la giusta cura anche se, questi rimedi, sono comunque utili perché aiutano a migliorare il problema in ogni caso.

Rilassarsi: le preoccupazioni e lo stress possono accentuare i dolori e la tensione muscolare poiché è proprio in momenti del genere che tendiamo a contrarre collo e spalle. Rilassarsi, fare yoga o meditazione riesce ad avere degli effetti benefici anche sui dolori cervicali: la mente si libera ed il corpo si rilassa.

Assumere magnesio: il magnesio riesce a distendere la muscolatura. La carenza di questa sostanza ha degli effetti negativi sullo stress, sul nervosismo e sull’umore. Il consiglio è quello di assumerne un cucchiaino al giorno, disciolto in un bicchiere d’acqua. Se preso di sera, aiuterà il sonno, mentre durante la giornata darà la giusta energia.

Attenzione alla postura: la cervicale è spesso causata da una postura scorretta. È infatti un problema che colpisce soprattutto le persone che stanno sedute per ore ed ore avanti al computer. L’ideale sarebbe tenere lo schermo alla distanza giusta, utilizzare una poltrona comoda che segua anatomicamente il corpo e stare dritti con la schiena. A fine giornata, poi, bisognerebbe fare 10 minuto di stretching, così da sciogliere le contratture ed aumentare l'elasticità del corpo.

Massaggi alla lavanda: l'olio essenziale di lavanda agisce sulle tensioni a livello muscolare e combatte la cervicale. Fare dei massaggi con questo prodotto intorno all'area delle spalle e in direzione della nuca riuscirà ad alleviare i dolori.

Termoterapia: se a causare i dolori cervicali è stato un colpo di freddo, potete provare la termoterapia. Sedetevi comodi, meglio se in poltrona, e mettete dietro al collo un cuscinetto imbottito con chicchi di riso da riscaldare prima sul termosifone.

Seguire uno stile di vita salutare: seguire uno stile di vita salutare è fondamentale per tenere sotto controllo la propria salute. In particolare, per curare la cervicale in modo naturale sarà importante non sottovalutare una corretta idratazione e la respirazione. Bere molta acqua allontana il mal di testa ed utilizzare il diaframma quando si respira diminuisce le tensioni croniche con effetti benefici sulla colonna lombare.

Curare la cervicalgia con la ginnastica.

Per riuscire a sciogliere il collo devi seguire alcuni esercizi che ti aiuteranno a rendere i tuoi movimenti più fluidi. Vediamo quali sono gli esercizi più efficaci da fare a casa, per combattere i dolori cervicali.

  • Siedi su una sedia con la schiena perfettamente dritta, poi esegui delle rotazioni con il collo mantenendo ferme le spalle: i movimenti dovranno seguire un senso orario e poi antiorario.
  • Per allungare i muscoli del collo, che spesso sono eccessivamente tesi, potete mantenere la stessa posizione di partenza, seduti su una sedia. Posizionate una mano sotto i glutei, e con l'altra piega la testa lateralmente. L'esercizio funziona correttamente se senti il muscolo tirare: mantieni la posizione per 10 secondi, poi piega la testa dall'altro lato,  aiutandoti con la mano.
  • Un'altro esercizio, sempre da seduti, prevede l'incrocio delle mani dietro la nuca, con le quali dovrai fare una leggera pressione verso il basso: mantieni poi la posizione per 10 secondi e torna a quella di partenza.
  • Gli esercizi per il collo si possono fare anche da coricati: posizionatevi supini su un materassino sottile come quelli utilizzati per lo yoga, e posiziona un cuscino dalla forma cilindrica dietro la testa. Da questa posizione cerca di allungare il collo verso l'alto con dei movimenti delicati, mentre con le mani e la parte inferiore del corpo compi un movimento opposto. Questo esercizio ti servirà come stretching e ti aiuterà a scaricare il peso che hai accumulato sul collo durante la giornata.
  • Per allungare il collo potete provare anche un esercizio da svolgere in piedi: con la schiena ben dritta allungate il collo portando il mento leggermente in avanti, e poi tornate alla posizione di partenza.

Come prevenire i dolori cervicali.

I dolori cervicali si possono alleviare e prevenire anche seguendo delle semplici indicazioni da mettere in atto in piccoli gesti quotidiani.

  • Se svolgete una professione che implica movimenti meccanici, o se state sempre seduti, ciò può portare a dolori cervicali. Per questo, ogni mezz'ora fate degli stiramenti a collo e spalle.
  • Quando guardate la tv o  state al pc, cercate di tenere lo schermo all'altezza degli occhi per non sollecitare troppo, e contrarre, i muscoli del collo.
  • In macchina, il bordo del poggiatesta deve essere all'altezza degli occhi e lo schienale deve essere inclinato tra 90° e 110°
  • Anche quando fate la spesa potete prendere delle precauzioni: evitate i carrellino da tirare ma preferite il carrello da spingere, eviterete tensioni alla muscolatura.