Ellie Kidd ha 38 anni, viene dal Worcestershire ed è madre di due figli, Lewis, di 14 anni, e Macey, di 11 anni. Fin da quando aveva 32 anni, ha cominciato a notare che i suoi capelli stavano diventando sempre più pochi e diradati e col passare del tempo non notava alcun tipo di miglioramento. La situazione stava iniziando a crearle non pochi imbarazzi ed insicurezze. In particolare, ha cominciato a perdere i capelli in modo preoccupante dopo il parto del suo secondo figlio, tanto che la fronte era arrivata ad essere quasi totalmente scoperta.

E’ proprio per questo motivo che la donna si è rivolta ai medici, i quali le hanno consigliato inizialmente delle iniezioni di vitamina B. Dopo un trattamento intensivo di 12 settimane, Lee non ha visto alcun risultato. Altri dottori la avevano avvertita che la cura avrebbe potuto non funzionare poiché ormai era troppo tardi per arrestare la perdita dei capelli con dei prodotti naturali. L’unica soluzione rimasta era il trapianto. Ellie, disperata, ha così accettato di sottoporsi all’intervento nel 2013 e, pagando 5,700 sterline, è riuscita ad avere di nuovo dei capelli forti e folti.

“Oggi posso finalmente guardare le mie foto su Facebook e non rabbrividire. E’ una delle decisioni migliori che abbia mai preso. Nessuno direbbe mai che mi sono sottoposta ad un intervento chirurgico per avere di nuovo i miei capelli”, ha dichiarato Ellie. Oggi, consiglia il trapianto a tutte le donne che hanno problemi di perdita di capelli e spera di dare coraggio a tutte loro con la sua storia. Solitamente, il trapianto viene considerato un intervento a cui possono sottoporsi solo gli uomini, ma in realtà può aiutare moltissimo anche le donne. Bessam Farjo, il chirurgo di Ellie, ha infatti dichiarato: “La perdita dei capelli nelle donne è ancora un argomento tabù e abbiamo bisogno di fare molta più pubblicità per far sapere alle signore che la chirurgia può aiutare anche loro, proprio nello stesso modo in cui lo fa con gli uomini”.