Ricorrere a una dieta dimagrante facile e veloce è la prima cosa che si pensa quando ci sentiamo gonfi e sovrappeso, soprattutto dopo aver esagerato a tavola, concedendoci cibi ricchi di grassi e piatti più elaborati, magari durante festività e week end. Basta avere un po' di tenacia e seguire una dieta mirata per ritrovare il peso forma, abbinando sempre attività fisica da fare con regolarità e ricordandosi di bere tanta acqua per depurare l'organismo. Scopriamo, allora, come perdere peso velocemente con diete dimagranti efficaci e ad effetto sgonfiante, ideali per combattere gonfiore e ritenzione idrica.

Le diete dimagranti più efficaci per perdere peso velocemente.

Se siete alla ricerca di una dieta mediterranea dimagrante da seguire, dovete sempre sceglierla in base alle vostre effettive necessità e, prima di iniziarla, consultare il vostro medico di fiducia, che potrà suggerirvi eventuali modifiche adatte al vostro caso specifico. Ma vediamo insieme alcune diete efficaci che possono aiutarci a riconquistare il peso forma, agendo nei nostri punti critici.

Dieta Dukan: messa a punto da un noto nutrizionista francese, il Dott. Pierre Dukan, è molto efficace soprattutto all'inizio ed è l'ideale per perdere i chili di troppo in poco tempo. Si sviluppa in 4 fasi: la prima di "attacco" che può durare dai 3 ai 10 giorni seguendo un regime iperproteico, ed è quella in cui si perdono subito i chili di troppo; si prosegue con una fase di crociera, in cui si alternano pasti iperproteici a un'alimentazione sana che comprende anche il consumo di verdure. Poi si passa alla fase di consolidamento dove sarà inserita anche la frutta e cibi ricchi di amido e saranno concessi di tanto in tanto dei peccati di gola. Si termina con la fase di stabilizzazione per mantenere i risultati ottenuti. Se si è tenaci la dieta Dukan è molto efficace, ma per non riprendere subito i chili persi, bisogna scegliere un giorno a settimana in cui mangiare solo proteine e ricordarsi di bere almeno due litri di acqua, soprattutto nella fase di attacco quando è previsto l'uso esclusivo di cibi iperproteici.

Dieta dissociata: il principio di questa dieta è quello di semplificare l'alimentazione non associando mai carboidrati e proteine in un unico pasto. È la dieta ideale non solo per perdere chili di troppo in poco tempo ma anche per ridurre un'alimentazione troppo ricca. È una dieta da seguire per 1 o 2 settimane di seguito ricordandosi di stare attenti alle combinazioni alimentari. Richiede forza di volontà per vedere dei risultati mantenendo, anche dopo, un regime alimentare bilanciato per mantenere la forma.

Dieta ipocalorica: è la dieta dimagrante che prevede un minor apporto di calorie rispetto al solito per perdere i chili di troppo seguendo un'alimentazione bilanciata. La dieta ipocalorica  è il regime dietetico adatto per combattere i chili di troppo. Per avere risultati visibili e duraturi bisogna inserire nella dieta tutte le classi alimentari, quindi non esistono cibi proibiti. Tutto sta nello stabilire le quantità di cibo giornaliere da assumere valutando la necessità calorica di ogni individuo in base a funzioni vitali, caratteristiche fisiche e stili di vita.

Dieta depurativa: seguire una dieta depurativa è l'ideale per sgonfiarsi, ridurre la ritenzione idrica e eliminare le tossine in eccesso accumulate con il consumo di cibi grassi e uno stile di vista scorretto. Per sgonfiare in fretta la pancia e depurare l'organismo è bene evitare i cibi troppo grassi e quelli con alto contenuti di zuccheri, comprese le bevande gassate o con zuccheri aggiunti. Privilegiare il consumo di cereali e alimenti ricchi di fibre per aiutare l'intestino a smaltire le tossine e la pancia a sgonfiarsi. Aumentare il consumo di frutta e verdura e bere tanta acqua evitando vino e superalcolici. Seguite queste semplici regole alimentari almeno per 3 giorni a settimana in un mese per eliminare scorie, tossine e grasso in eccesso.

Come dimagrire in modo naturale.

Spesso abbiamo la necessità di dimagrire in zone specifiche del corpo: pancia e fianchi, cosce e glutei sono le zone dove è più facile accumulare adipe e riscontrare il fenomeno della ritenzione idrica. Vediamo che alimentazione seguire per combattere il gonfiore e perdere i chili di troppo.

Dimagrire cosce e glutei: se l'accumulo di grasso si concentra sulla parte bassa del corpo,ci sono delle regole alimentari da seguire: limitare l'assunzione di cibi e condimenti grassi e preferire la cottura dei cibi al forno, al vapore o al cartoccio. Altra regola da seguire, per ridurre la ritenzione idrica delle cosce e dei glutei, è quella di sostituire il piatto di pasta a pranzo con una porzione di carne magra o bianca, pesce o uova. Scegliere alimenti magri e ricchi di proteine ti permetterà di aumentare anche un po' le porzioni e ti aiuterà ad avere cosce più snelle e toniche. Completare con una sana attività fisica mirata per avere risultati più duraturi.

Dimagrire pancia e fianchi: ricordate che la prima cosa da fare, per dimagrire in questa zona specifica del corpo, è quella di eliminare alcol e bevande gassate, soprattutto la birra e i superalcolici che contribuiscono a farci venire l'odiata pancetta. Ovviamente da eliminare i cibi grassi  e, soprattutto se soffrite anche di gastrite, evitate i cibi che fermentano, contribuendo a gonfiare la pancia, come ad esempio alimenti che hanno una base acida come pomodoro e agrumi o anche le verdure cotte. Inoltre sono molto importante gli alimenti probiotici, quindi mangiare yogurt, meglio se bianco e magro, e frutta secca.

Un'idea per la vostra dieta dimagrante? Insalata di pompelmo asparagi e gamberi.

Ecco un piatto fresco e sgonfiante per un pasto dietetico e sano da preparare in modo semplice, e con ingredienti leggeri e gustosi. Ecco cosa vi occorre e come prepararlo.

Occorrente: 2 pompelmi rosa; 4 cucchiai di olio extravergine di oliva; 350 g di asparagi; 150 g di gamberi; un po'di sale; un tocco di pepe.

Preparazione: Prima cosa laviamo gli asparagi e li lessiamo in poca acqua, facendo in modo che restino al dente. A questo punto sgusciamo i gamberi, togliamo l’eventuale filamento nero e li lessiamo per circa 3 minuti. Passiamo ai pompelmi, che vanno sbucciati e privati della pellicina, non tutta però perché è ottima per abbassare il colesterolo! Adesso li facciamo a dadini in una ciotola, così da non perdere il succo. Quindi spezzettiamo anche gli asparagi. Non rimane che riunire in un’insalatiera i gamberi, gli asparagi e i dadini di pompelmo, quindi emulsioniamo l’olio col succo di pompelmo, un pizzico di sale, pepe e versiamo il tutto sopra l’insalata. Mescolate e il piatto è pronto!