Con la parola detox si intende un periodo di disintossicazione a cui il corpo viene sottoposto per espellere tutte le tossine per ritrovare equilibrio ed energia. Sotto il termine detox non rientra una specifica dieta ma si tratta di inserire nella propria alimentazione degli alimenti che aiutano a disintossicare l'organismo. Molti dei cibi che introduciamo ogni giorno nel nostro corpo contengono infatti elementi contaminanti nocivi per la salute: additivi (coloranti e conservanti), pesticidi e farmaci, oltre ad agenti inquinanti (piombo, mercurio, arsenico, ecc…). Un corpo privo di tossine è quindi ciò che molti desiderano per sentirsi in forma e per purificare l'organismo, per questo molti ricorrono alla dieta detox oppure provano diete disintossicanti di pochi giorni che, oltre ad eliminare le tossine, aiutano anche a sgonfiare la pancia. Ma scopriamo di più sulla dieta detox: fa bene? Fa dimagrire?

Cosa si intende per disintossicazione.

La disintossicazione, la pulizia o la depurazione è un periodo di tempo che può variare dai 3 ai 7 giorni in cui si assumono cibi in grado di liberare il corpo da scorie e tossine che introduciamo nel corpo attraverso gli alimenti e non solo. I periodi migliori per disintossicare il corpo sono i cambi di stagione, per depurarsi e ritrovare nuova energia. Con l'assunzione degli alimenti giusti e di centrifugati e frullati di frutta e verdura aiutiamo il lavoro di reni, fegato e apparato digerente, oltre a rinforzare il sistema immunitario. Lo scopo principale però non è la perdita di peso ma la depurazione del corpo per ritrovare il benessere fisico.

Come prepararsi alla dieta detox.

Quando parliamo di dieta detox è bene chiarire che non si tratta di una dieta dimagrante ma, come abbiamo già spiegato, parliamo di una disintossicazione dell'organismo: un modo per eliminare le tossine con gli alimenti giusti. Inoltre è importante premettere che, prima di iniziare questo processo di pulizia del corpo, è bene consultare il medico, soprattutto se non si è certi del proprio stato di salute.

Cibi da inserire.

Per la fase di preparazione è importante bere due litri di acqua al giorno, oltre a preferire frutta e verdura di stagione consumando preferibilmente ortaggi altamente depurativi come rucola, lattuga, scarola, cicoria, songino, cetrioli, favorendo anche l'assunzione di cibi ricchi di vitamina C e di carotene (arance, melone, pomodori, carote, ecc…)

Cibi e bevande da eliminare.

In questa fase sarà inoltre necessario eliminare alcuni cibi e bevande che potrebbero innescare una reazione di astinenza. Ecco quali sono

  • Caffè, tè, bevande gassate e tutte quelle che contengono stimolanti.
  • Dolcificanti sintetici ma anche zuccheri aggiunti sia nelle bevande che nei cibi confezionati ma anche nelle ricette.
  • Sale, sia nei prodotti confezionati che nelle preparazioni casalinghe.
  • Glutine, quindi no a frumento, farro, orzo, segale, avena e tutti i cereali che lo contengono.
  • Latte e derivati.
  • Alcolici.
  • Grassi saturi contenuti soprattutto nei cibi di origine animale, burro, fritture e tutti gli alimenti confezionati.
  • Tutti i farmaci e gli integratori alimentari non necessari.

Esempio di menù detox: organizzazione degli alimenti.

Per la preparazione di un menù detox ci sono alcune cose da sapere per organizzare al meglio il proprio percorso di disintossicazione.

Colazione: il 50% della colazione deve essere costituita da frutta di stagione e verdura fresca (soprattutto sedano, carote, pomodori, zenzero, rape, zucchine ecc…) e, il restante 50%, da latte vegetale, tè bianco e cereali senza glutine (riso, quinoa, mais, miglio). L'ideale sarebbe anche la tapioca, priva di glutine e molto energetica.

Spuntino e merenda: a metà mattina o metà pomeriggio è importante consumare frutta, verdura, semi oleosi e snack senza glutine.

Pranzo e cena: gli alimenti tipici di una dieta detox devono essere così suddivisi: 80% di verdure e 20% di cereali, pseudocereali, legumi e tuberi, comprese le patate dolci. Per pranzo o cena sono concesse anche piccole porzioni di pesce cotto al vapore.

Come condimenti scegliete olio extravergine di oliva, succo di limone, hummus, avocado, guacamole, semi (sesamo, semi di girasole, canapa, semi di chia, ecc…)

La dieta detox funziona? Fa dimagrire?

L'obiettivo della dieta detox non è dimagrire ma purificarsi e ritrovare energia anche se, seguendo un'alimentazione bilanciata con cibi freschi e salutari, è possibile sgonfiarsi e perdere qualche chilo. È importante però chiarire che è inutile cominciare questo tipo di dieta se lo scopo principale è dimagrire. Detto questo, la dieta detox funziona? Aiuta a depurare l'organismo? La comunità scietifica non è a favore della dieta detox, non solo perché viene contestata la sua efficacia disintossicante, ma anche perché potrebbe portare a carenze nutritive: mancanza di potassio, calcio, vitamina D , sodio, zinco, e a un eccessivo consumo di fibre. L'ideale sarebbe quindi seguire questa dieta solo per periodi molto brevi, dai tre ai sette giorni, per non rischiare problemi alla salute. Il modo più efficace per depurare l'organismo resta un'alimentazione sana a bilanciata da seguire ogni giorno.