L'estate si avvicina e sono moltissimi quelli che, non sentendosi pronti per la prova costume, provano ogni tipo di regime alimentare, anche quelli più estremi, nella speranza di perdere peso. Anche se promettono risultati assicurati in pochissimo tempo, alcune diete sono davvero bizzarre. Quella degli omogeneizzati, della Bibbia, delle lenti blu: ecco le diete più strane del mondo.

1. La dieta degli omogeneizzati – Gli omogeneizzati non sono più utilizzati solo dai bambini, sono molti coloro che seguono la cosiddetta "baby food diet". Mangiano ogni tipo di cibo ma in forma omogeneizzata per un massimo di 16 vasetti al giorno. Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Lady Gaga sono solo alcune delle star che avrebbero sperimentato questo regime alimentare e che ne avrebbero tratto innumerevoli benefici.

2. La dieta della zuppa di cavolo – Gli esperti la chiamano "faxlore" ed è la dieta che è diventata molto popolare negli anni Ottanta a base di zuppa di cavolo. Promette una perdita di peso drastica in soli sette giorni, a patto che si mangi solo zuppa con cavoli assortiti, meglio se piccanti. I medici, però, la condannano poiché non è caratterizzata da bilanciati valori nutrizionali e perché causa la perdita di acqua e non di grasso.

3. Paleo diet – E' la dieta paleolitica e consiste nel tornare al tempo degli uomini delle caverne dal punto di vista alimentare. Consumando solo carne magra, pesce, verdure, frutta, radici e noci, si riuscirebbero a combattere le malattie e a rimanere magri. I prodotti da evitare? Cereali, legumi, prodotti lattiero-caseari, sale, zucchero raffinato e oli trasformati.

4. Dieta visiva delle lenti blu – Questa è una delle diete più bizzarre al mondo poiché prevede che si indossino degli occhiali dalle lenti blu ogni volta che si mangia. Il motivo è molto semplice: quel colore è stato progettato per rendere il cibo meno attraente e per evitare che si esageri. Gli occhiali si chiamano "Blue Shade Glasses" e riuscirebbero anche a inibire l'appetito.

5. La dieta biblica – Questo regime alimentare si basa sull'idea che esistono dei regimi alimentari proibiti e impuri secondo la parola di Dio. A promuoverla è stata Jordan S. Rubin, che racconta di essere guarita dal morbo di Crohn proprio con questa dieta. Ogni giorno inizia e termina con preghiere di ringraziamento, guarigione e petizione, cose consigliate anche ogni volta che si avverte la fame. Bisogna limitare inoltre anche il consumo di carne di maiale e del pesce.

6. La dieta Shangri-La – Shangri-La è il paese immaginario dove tutti sono felici, raccontato nel romanzo "Orizzonte perduto" di James Hilton. Secondo la dieta ispirata a questo luogo si può mangiare tutto quello che si vuole, a patto che si ascolti il proprio corpo e ci si fermi quando ci si sente realmente sazi. Bisogna bere inoltre 100-400 calorie di olio extravergine d'oliva o di acqua e zucchero in due ore, durante le quali non si deve poi avere contatto con nessuna altro sapore.

7. La dieta Fletcherizing – In questa dieta bisogna masticare completamente l'alimento che si mangia prima di ingoiarlo. E' fondamentale, inoltre, pendere la testa all'indietro, così da far scivolare il boccone lungo la gola. Tutti i bocconi che non scivolano devono essere sputati. Secondo il metodo Fletcher, anche i liquidi devono essere masticati e, come se non bastasse, si consiglia di non mangiare nulla quando si prova rabbia o tristezza.

8. La dieta dei sette colori –  Questo regime alimentare è ispirato al programma "Savor the Spectrum" del National Cancer Institute e intendo sottolineare l'importanza del consumo di frutta e verdura. In particolare, si dovrebbero consumare alimenti di un solo colore ogni giorno, dal bianco del lunedì al viola del sabato, l'arcobaleno è invece concesso solo una volta alla settimana.

9. Dieta del sonno – La dieta del sonno si basa sull'assunzione di sonniferi, utile a non mangiare. Se si dorme, infatti, non si consumano cibi ma è chiaro che sia un regime alimentare decisamente malsano.

10. La dieta di Beverly Hills – E' stata creata da Judy Mazel e permette di perdere peso mangiando alimenti nelle giuste combinazioni e nell'ordine corretto. Si può consumare ogni tipo di alimento, l'importante è non fondere mai proteine e carboidrati. Bisogna inoltre mangiare prima la frutta e, dopo almeno due ore, gli altri cibi. Seguendo un preciso schema, si riescono a perdere 11 chili in 35 giorni.