Michelle McGagh è una ragazza londinese, nella vita fa la giornalista finanziaria ma, nonostante lavori da più di 10 anni, non è mai riuscita a tenere da parte dei risparmi per fare delle spese importanti. Nel 2013, quando insieme al marito ha acquistato una casa con un mutuo, si è ritrovata in ristrettezze economiche e da quel momento ha capito che le cose non potevano andare avanti così.

Ha deciso di vivere per un anno solo con l'essenziale, dicendo addio a tutti gli acquisti superflui e pagando solo il mutuo, le utenze, l’assicurazione sulla vita e la banda larga con i costi della telefonia mobile. Si è prefissata un budget settimanale di circa 40 euro, con il quale avrebbe dovuto acquistare cibo, dentifricio, deodorante, sapone, shampoo e tutti i prodotti per la pulizia della casa. Naturalmente, per non sforare, ha dovuto fare spese nei discount, rinunciando anche a qualsiasi svago come cinema, ristorante, palestra, cibo take away. "All'inizio è stato difficile, mi sentivo depressa. Avevo cercato di vivere la mia vecchia vita gratuitamente, invece avevo bisogno di abbracciare un diverso tipo di vita”, ha dichiarato Michelle.

Con il passare del tempo, ha imparato a essere felice con le piccole cose come un pin-nic con il marito, una visita gratuita al museo, un giro in bicicletta, una vacanza in tenda. Certo, fare shopping le è mancato ma, alla fine dell'esperimento, si è ritrovata con ben 25.000 euro sul conto in banca. La prima cosa che ha fatto alla fine dell'anno senza sprechi? Pagare un giro di bevuto ad amici e parenti. Michelle ha pagato in anticipo un pezzo del mutuo e, soprattutto, ha riesaminato le sue proprietà di spesa, non sentendo più il bisogno di sprecare i propri soldi in spese inutili.