La couperose, conosciuta anche come "copparosa", indica un inestetismo della pelle che si manifesta con arrossamento sul volto e in particolare su guance, naso e mento. Certo non tutte le persone che hanno un arrossamento al volto soffrono di couperose, è una condizione che deve comunque essere valutata da un dermatologo. La couperose può essere una fase evolutiva della rosacea, malattia infiammatoria della pelle. Si presenta con vasi sanguigni dilatati in maniera irreversibile, con arrossamento perenne che può essere accompagnato da edema o gonfiore. Ne soffre più spesso chi ha la pelle molto chiara e secca e colpisce principalmente le donne tra i 30 e i 50 anni.

Cause e sintomi della couperose.

La couperose si presenta principalmente su base genetica: se in famiglia ci sono persone che soffrono di vasi capillari dilatati o ipertensione, aumenta il rischio di soffrire di couperose. Le cause però possono essere molteplici

  • eccesso di alcol associato a problemi intestinali o epatici;
  • fattori emozionali che possono evidenziare la couperose a causa dell'istamina che ha potere vasodilatatore;
  • carenza di vitamine, in particolare vitamina C e vitamina PP;
  • disfunzioni ormonali, o come conseguenza a terapie con cortisonici:
  • Variazioni climatiche, radiazioni solari. Soprattutto freddo, vento e umidità provocano alterazioni a livello diel microcircolo.
  • eccessi alimentari, alimenti eccitanti e spezie.
  • altre cause possono essere: stress, cura della pelle inadeguata, inquinamento e inattività. Anche in gravidanza può presentarsi la couperose perché con l'aumento degli estrogeni anche i vasi capillari si dilatano, anche se di solito si presenta in donne che già ne soffrono ma che, in gravidanza, vedono peggiorare i sintomi.

Tra i sintomi della couperose ci sono: arrossamento del volto, capillari dilatati e vampate di calore. Il sintomo più comune è comunque l'arrossamento del volto che inizialmente è accentuato ma momentaneo, poi, con il passare del tempo, i vasi si dilatano e si forma un reticolo sempre più evidente e arrossato e che permane nel tempo.

Couperose: trattamenti cosmetici e dermatologici.

Vediamo ora quali sono i rimedi di tipo cosmetico e dermatologico per curare la couperose.

Trattamenti cosmetici: si tratta di creme o gel da applicare mattina e sera i cui principi attivi servono ad irrobustire la parete cellulare per proteggere i vasi capillari. Di solito contengono glicani, zuccheri che ritroviamo sulle pareti cellulari, oppure fosfolipidi e glucosamina che donano tonicità alle cellule cutanee ed elasticità ai vasi sanguigni. Riguardo al make up, questo non è curativo, ma può servire a coprire la couperose in  modo momentaneo. È importante abbinare a un fondotinta adatto un correttore di colore verde, da stendere prima e che attutirà molto il rossore. Dopo bisognerà stendere un fondotinta idratante dello stesso colore della pelle così da non creare distacco tra viso e collo.

Trattamenti dermatologici: per richiudere i piccoli vasi possono essere utili trattamenti laser o a luce pulsata. Il laser è indicato quando i vasi capillari sono molto visibili e ben distanziati tra loro mentre, la luce pulsata, è adatta quando il reticolo di capillari è molto fitto. Per entrambe i trattamenti ci vogliono dalle tre alle quattro sedute (che durano tra i 15 e i 30 minuti) da fare ad un mese e mezzo di distanza l'una dall'altra.

Couperose: rimedi naturali.

Tra i rimedi per eliminare la couperose anche tante maschere da realizzare con ingredienti semplici e che possiamo reperire con molta facilità.

Maschera alla banana: questa maschera ha effetto lenitivo e nutriente. Per realizzarla mescolate insieme la polpa di mezza banana, un cucchiaino di olio di oliva e un cucchiaino di miele. Applicate sul viso lasciando in posa per 20 minuti prima di sciacquare con acqua tiepida. Ripetete due volte a settimana.

Maschera ai mirtilli: per prepararla vi occorrono un cucchiaio di mirtilli frullati, due cucchiai di ricotta e mezzo bicchiere di latte a temperatura ambiente. Mescolate bene tutti gli ingredienti e applicate sul viso lasciando agire per 15 minuti. Dopo aver sciacquato applicate un tonico delicato. Da ripetere due volte a settimana.

Maschera alle carote: per preparare questa maschera grattugiate una carota, pulite bene il viso e applicate la carota grattugiata sul viso. Risciacquate con acqua tiepida solo quando la carota si è asciugata.

Impacco di camomilla: un rimedio per lenire in maniera immediata il rossore: lasciate in infusione per 15 minuti 4 cucchiai di fiori di camomilla in 1 litro di acqua bollente. Fate intiepidire e tamponate il viso con questo infuso.

Come prevenire la couperose.

La prevenzione diventa fondamentale se vogliamo limitare la comparsa della couperose. Ecco alcuni consigli utili

  • seguite un'alimentazione corretta evitando cibi salati e speziati oltre a limitare il consumo di alcol, caffè e bevande molto calde. Da preferire cibi ricchi di vitamina C, frutta e verdura fresca. Tra la frutta preferire mirtilli, more, frutti di bosco.
  • proteggete bene la pelle con filtri solari adeguati (protezione alta)
  • non utilizzate cosmetici aggressivi ma scegliete formulazioni per pelli delicate
  • evitate gli sbalzi di temperatura, l'esercizio fisico intenso e il fumo.