12:36

Costruire il presepe in casa, progetto e allestimento fai da te: ecco i consigli

Costruire il presepe non è certo un battito di ciglia, ma nemmeno un lavoro impossibile. Con l'aiuto dei familiari si può creare una struttura credibile e originale con le proprie mani e, pazienza, se il risultato non sarà eccellente.

Costruire il presepe in casa, progetto e allestimento fai da te: ecco i consigli.

Oltre l’allestimento dell’albero, tipico delle festività natalizie è anche il presepe. Molti sono gli appassionati, che amano decorare l’uno e l’altro sfruttando le capacità del fai da te. Varie le tecniche adoperate, per ottenere il miglior risultato; fra le tante, proponiamo semplici passaggi che permetteranno ai più creativi di costruire un presepe con le proprie mani. E tra una ricetta gustosa e l’altra nelle nostra cucina, c’è anche il tempo di darsi alle costruzioni. Innanzittutto è necessario raccogliere gli elementi base: sassolini, rametti, muschio, sabbia, segatura, colla, carta argentata, statuine.

Prima di iniziare la costruzione, è opportuno che si osservi un paesaggio naturale, dal quale lasciarsi ispirare per il disegno del presepe. Il bozzetto deve contenere la disposizione delle montagne, sentieri, fiumi e vegetazione. Importante è la divisione dello spazio in diversi piani: nel primo, bisogna disporre la natività, gli edifici  e le statue più grandi; nel secondo, meno esteso del primo, si collocano paesaggi, piante e statue più piccole; nel terzo, le montagne senza statue; infine il fondale, che permette effetti luminosi da personalizzare con gusto.

Con il disegno tra le mani prepariamo, in un angolo della stanza più visitata della casa, un tavolo sul quale allestire il nostro presepe. Bisogna creare prima lo sfondo, magari utilizzando una carta di colore blu, sulla quale dipingere le stelle. Lo sfondo deve avvolgere i due lati del presepe. Costruiamo ora la struttura del paesaggio, con scatole oppure con cartoncini da incollare a forma di cubo o parallelepipedo. Strade, vallate e monti vanno modellati con il gesso, precedentemente preparato, oppure con carta da pacchi. Dipingiamo le costruzioni, collocandole nel presepe secondo il disegno. Per ricoprire il prato, è sufficiente della segatura colorata di verde; la sabbia è utile per la divisione delle strade, definite con sassolini su entrambi i lati; il fiume può essere imitato con carta argentata, mentre la neve sulle case con semplice ovatta. A questo punto si possono collocare le statuine, che non devono essere più grandi degli edifici, ma bisogna che rispettino una certa proporzione. Quanto all’illuminazione, consigliamo invece di porre sul presepe una lampada, magari dipinta di blu, per creare l’effetto notturno.

Il risultato non può essere garantito, ma sicuramente la costruzione di un presepe può essere un momento da condividere in famiglia con i propri cari e, se alla fine l’allestimento non sarà eccellente, poco importa, ne sarà valsa sicuramente la pena.

Danila Mancini

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE