Correre è una delle attività più benefiche al mondo per tenersi in forma e in salute. Addirittura, basterebbe fare attività per almeno 30 minuti al giorno per ridurre il rischio di andare incontro al cancro al seno. Di recente, una ricerca condotta presso l’American Academy of Clinical Neuropsychology ha scoperto che correre ha anche degli effetti sulla propria mente poiché aiuta a liberarsi dalle preoccupazioni e dai pensieri negativi.

Durante l’esercizio aerobico, aumenta il flusso sanguigno e di conseguenza la parte del cervello legata all’apprendimento e all’emozione lavora meglio. I corridori ritengono infatti che durante una sessione di jogging riescono a chiarire i loro stati d’animo, a perdersi nei propri pensieri e a trovare delle soluzioni ideali ai loro problemi. Naturalmente, l’esercizio non impedisce alle persone di essere tristi, ma aiuta a curare i sintomi di una possibile depressione, stimolando la creatività e la riflessione. “Quando si suda, significa che stanno nascendo nuove cellule. La stessa cosa avviene anche nel cervello, nella zona che controlla la memoria”, ha dichiarato Karen Postal, una delle principali autrici dello studio.

L’esercizio fisico permette dunque di affrontare con positività e non con tristezza un periodo particolarmente stressante. La prossima volta che ci si ritroverà a pianificare il futuro e ad andare alla ricerca di un po’ di concentrazione, non resta dunque che dedicarsi alla corsa per una trentina di minuti. E' il rimedio ideale per restare in salute e per tenere in allenamento anche la mente.