Il fondotinta è la base fondamentale per qualsiasi make up: uniforma l'incarnato, rendendolo luminoso, e copre le imperfezioni. Inoltre facilita l'applicazione degli altri prodotti per garantire un perfetto risultato finale. Ma, come scegliere il fondotinta giusto? Ci sono alcuni fattori da considerare: colore dell'incarnato, sottotono e tipologia di pelle. Oltre a sapere come applicare il fondotinta è fondamentale imparare prima a riconoscerlo, così da acquistare il prodotto più adatto a noi, senza commettere errori che potrebbero compromettere l'intero make up!

Come scegliere il fondotinta giusto: le regole per andare sul sicuro.

Come si sceglie il colore perfetto di fondotinta? Le regole fondamentali sono: usare un fondotinta tono su tono e scegliere la texture in base al tipo di pelle per un maggiore comfort. Ma scopriamo le regole base nello specifico.

Scegli il colore in base all'incarnato e al sottotono.

Scegliete un fondotinta tono su tono o di mezzo tono più chiaro, l'importante è non acquistarne mai uno più scuro: in questo modo, infatti, metteremo in risalto le imperfezioni e si creeranno degli antiestetici stacchi di colore. Una tonalità più chiara, invece, può essere modulata con la cipria. Ma come facciamo a capire qual è la tonalità di fondotinta giusta per noi? Per la scelta della tonalità più adatta provate il prodotto nella parte interna del polso e controllate il colore delle vene: è qui che si valuta il sottotono, cioè la tinta dominante della nostra pelle. Ecco come fare.

  • Sottotono freddo: se le vene sono viola o blu, allora il fondotinta giusto per voi è un rosato. Parliamo di solito di un incarnato molto chiaro che ha bisogno del fondotinta solo per dare luminosità al viso;
  • Sottotono neutro: chi ha le vene blu chiaro, allora dovrà optare per un fondotinta beige, adatto a pelli chiare e medio chiare a seconda della tonalità di beige che si sceglie;
  • Sottotono caldo: per chi ha le vene blu-verdi allora il dorato è la tonalità giusta, adatta alla pelle olivastra. Infine, se avete le vene verde scuro, la scelta dovrà ricadere su un aranciato, ideale per le pelli molto scure.

La scelta del colore in base ai periodi dell'anno e alle stagioni: fate la prova del fondotinta sul polso nei mesi dell'anno in cui non andate più in spiaggia a prendere il sole, quindi tra fine settembre e inizio maggio, mesi in cui è consigliabile utilizzare il fondotinta: provate fino a tre colori, che metterete alla giusta distanza tra loro per vedere le differenze, e controllate l'effetto finale alla luce del sole. Riuscirete così a scegliere la tonalità giusta senza sbagliare. Da fine maggio, inizio giugno e per tutta l'estate potete provare il fondotinta al centro della guancia: in questa fase dell'anno, infatti, la melanina comincia a riattivarsi, soprattutto se siamo abituate a esporci al sole già in primavera.

Texture in base al tipo di pelle.

La texture è anche una questione di preferenza personale: c'è chi ama il fondotinta fluido e chi quello compatto o cremoso. Oggi tutte le texture donano un effetto coprente naturale però, a parte scegliere quello più confortevole per noi, è importante effettuare la scelta anche in base al tipo di pelle e quindi sceglierne di conseguenza uno idratante per pelle secca, opacizzante per pelle grassa etc… Vediamo quali sono i tipi di fondotinta adatti ad ogni pelle.

  • Fondotinta fluido: è una tipologia di fondotinta molto leggera ed è adatto a quasi tutti i tipi di pelle, da quella secca a quella grassa ma è molto consigliata soprattutto a chi ha la pelle sottile. Il fondotinta fluido può poi essere scelto a seconda delle esigenze nella versione idratante per pelli secche, mat per opacizzare la pelle grassa o antiage per pelli mature, con una texture adatta ad appianare rughe e rughette. In vendita lo troviamo in flacone di vetro con o senza dosatore.
  • Fondotinta compatto: il fondotinta compatto garantisce una maggiore copertura, è quindi adatto anche a coprire discromie e altre macchie della pelle. Per le pelli secche è più adatto quello in crema mentre, per le pelli grasse, è da preferire la versione in polvere che garantisce un effetto opacizzante. Lo trovate di solito in una confezione con all'interno la spugnetta per l'applicazione.
  • Fondotinta in crema: a differenza di quello fluido, la texture è più compatta, adatta a pelli più spesse che hanno bisogno di un prodotto più corposo per uniformare l'incarnato. Di solito lo trovate in barattolo di vetro per le pelli secche e in tubetto per le pelli grasse.
  • Fondotinta minerale: è un fondotinta composto da minerali ridotti in polvere, ha infatti la consistenza di una cipria ma in vendita li troviamo anche in crema o liquidi. Sono l'ideale per le pelli sensibili ma anche per chi vuole dare alla pelle solo un tocco di luminosità senza coprire troppo.

Chi ha la pelle mista può invece combinare due diverse tipologie di fondotinta, utilizzandone uno matt sulla zona T (fronte, naso e mento) e uno cremoso sulle zone secche, principalmente le guance. In questo modo il risultato sarà ottimale. Le pelli acneiche dovranno invece scegliere un prodotto non comedogenico che non ostruisce i pori ed evita la formazione di altri brufoli o punti neri.

A che serve il fondotinta? A parte svolgere la sua funzione di uniformare il colorito, il fondotinta è fondamentale soprattutto in inverno e nei mesi freddi per proteggere la pelle da agenti atmosferici, inquinamento e stress. Il fondotinta ha quindi dei veri e propri benefici curativi: ci difende da irritazioni, rossori e previene le allergie. Applicatelo sempre dopo la crema da giorno per la sua azione protettiva e per un maggiore comfort.

Scegli senza fretta.

Un consiglio importante è quello di scegliere il vostro fondotinta senza fretta. Prendetevi il tempo che vi serve: andate in profumeria, fate delle prove e, se potete, fatevi regalare dei sample (campioni prova), così potrete applicare il prodotto in tutta tranquillità a casa e provarlo con il resto del make up. Una volta capito che il prodotto fa per voi siete pronte per l'acquisto!

Come scegliere il fondotinta: segreti e consigli utili.

Vediamo ora alcuni consigli utili e i segreti per ottenere il fondotinta ideale per voi.

  • Se non riuscite a trovare il colore adatto alla vostra carnagione potete anche mischiare tra loro i colori. Potete farvi aiutare dall'addetta alle vendite della profumeria, così da creare il fondotinta perfetto per voi;
  • scegliete il fondotinta sempre tono su tono, basandovi sul colore reale della vostra pelle, non come vorreste averlo. Ciò per evirare lo stacco tra viso, collo e mani che risulterebbe evidente;
  • se sbagliamo colore di fondotinta, come possiamo correggerlo? Se avete sbagliato tonalità e vi ritrovate con un fondotinta troppo scuro, il segreto è schiarirlo. Ci sono diversi modi per farlo: innanzitutto per l'applicazione preferite la spugnetta che vi aiuterà già a schiarire un po' la tonalità, potete poi mescolarlo con un po' di fondotinta o correttore chiaro, crema idratante o primer. Se invece avete necessità di scurire un fondotinta troppo chiaro potete miscelarlo a un po' di fondotinta scuro, al blush o alla terra abbronzante per trovare il giusto mix adatto alla vostra carnagione.