La primavera e l'estate sono i periodi dell'anno in cui si utilizzano maggiormente barbecue e griglie ma, in ogni stagione, quando c'è una bella giornata di sole, possiamo dedicarci ad una grigliata in giardino. Una volta utilizzato il barbecue va però pulito a fondo: che sia in muratura o in ghisa, bisognerà liberare le griglie e tutti gli altri strumenti da grasso e incrostazioni. Molti pensano che basti il calore che si crea in fase di cottura ad uccidere i batteri, è necessario invece pulire a fondo la griglia dopo ogni utilizzo. In questo modo durerà più a lungo garantendo un migliore sapore alle pietanze che cucineremo, oltre a produrre meno fumo durante la cottura. Per pulire barbecue e griglie possiamo ricorrere a degli efficaci rimedi della nonna, consultando prima le istruzioni del produttore per evitare danni. Ma vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci.

Pulire barbecue e griglie in modo veloce e senza fatica.

La griglia è di sicuro lo strumento da pulire con particolare cura perché è lì che si formano maggiormente le incrostazioni. Dopo ogni utilizzo è quindi necessario eliminare tutto il grasso per evitare che vi restino attaccati residui di cibo in quanto, con il passare del tempo, diventerebbero difficili da eliminare.

Cosa fare prima di cominciare.

Ecco quali sono le operazioni preliminari da eseguire prima di procedere con la pulizia vera e propria.

  • Prima di cominciare fate raffreddare bene la griglia;
  • rimuovete cenere o carbonella;
  • eliminate la polvere da tutti i vani del barbecue;
  • bisognerà poi rimuovere la prima parte di incrostazioni causate dal fuoco utilizzando spazzole in metallo per una pulizia meccanica. Inn sostituzione, è possibile utilizzare anche dei fogli di carta alluminio: basterà appallottolarla e passarla sulla griglia;
  • i fogli di giornale (quelli dei quotidiani) sono invece utili per assorbire la prima parte di unto;
  • i detergenti chimici e abrasivi sono sconsigliati perché potrebbero rovinare la verniciatura;
  • prima di cominciare non dimenticate di leggere il manuale d'uso dove si troveranno le indicazioni per la pulizia in base al tipo di barbecue: a gas, elettrico, a carbonella o a legna. La griglia è di solito sempre in ghisa.

Aceto per una pulizia delicata.

Se barbecue e griglia non sono particolarmente incrostati, allora potete utilizzare una soluzione di acqua calda e aceto in pari quantità, aiutandovi per la pulizia con la carta stagnola. Lasciate la griglia per circa 15 minuti in acqua e aceto e poi procedete strofinando: in caso di residui che non vengono via, potete utilizzare anche una paglietta di ferro, utile anche per raggiungere i punti più nascosti.

Sapone di Marsiglia per una pulizia accurata.

Quando invece le incrostazioni della griglia sono più difficili da eliminare, potete utilizzare il sapone di Marsiglia, molto adatto a strumenti in acciaio. Procedete lasciando la griglia in ammollo anche per mezz'ora: per ogni secchio d'acqua aggiungete un bicchiere di sapone di Marsiglia in scaglie e fatelo sciogliere bene mescolando ripetutamente. Preparate poi un crema sempre con sapone di Marsiglia e acqua: una volta terminata la fase di ammollo, passatela sulla griglia con una spugnetta, insistendo sulle zone più scure. Dopo sciacquate bene e lasciate asciugare all'aria, altrimenti utilizzate un panno di cotone: l'importante è che sia completamente asciutta prima di essere montata sul barbecue.

Bicarbonato per eliminare l'odore di carne o pesce dalla griglia.

Anche il bicarbonato è un efficace rimedio per la pulizia di barbecue e griglie, in particolare aiuta ad eliminare l'odore di carne e pesce che spesso rimane sulla griglia dopo la cottura. Una volta rimosse le incrostazioni più difficili, procedete al lavaggio utilizzando quattro cucchiai di bicarbonato per ogni litro di acqua tiepida. Ora usate una spugnetta e passatela su ogni striscia della griglia e procedete fino a che sia perfettamente pulita. Asciugatela bene e rimontatela.

Olio per prevenire la ruggine.

Chi possiede un barbecue in ferro dovrà fare attenzione perché potrebbe formarsi della ruggine. Per prevenirne la formazione utilizzate della carta imbevuta di olio di oliva e passatela su tutte le strisce della griglia, facendo attenzione a non dimenticare anche gli angoli più nascosti da raggiungere magari con l'aiuto di un pennellino. In questo modo la vostra griglia sarà protetta dalla ruggine, pronta per essere riutilizzata.