L'estate si avvicina ed è sempre più forte il bisogno di stare all'aria aperta per beneficiare dei raggi del sole, per questo è importante prepararsi all'abbronzatura in modo adeguato per godersi le vacanza senza correre il rischio di scottature o eritemi solari, proteggendo così la pelle da invecchiamento precoce e tumori. Scopriamo allora tutti i consigli utili per preparare la pelle al sole e avere un'abbronzatura perfetta: scrub, idratazione, alimentazione ricca di frutta e verdura, esposizione graduale e non solo. Ecco cosa fare!

Come prepararsi all'abbronzatura per proteggere la pelle e avere un colorito perfetto.

La pelle deve quindi essere preparata all'abbronzatura in modo accurato in quanto, dopo essere stata coperta nei mesi invernali, non è più abituata all'esposizione diretta ai raggi del sole. Per questo bisogna agire gradualmente e senza fretta, non solo in spiaggia ma anche in primavera durante le passeggiate, quando ci esponiamo alla luce solare, spesso senza adeguata protezione con lo smog che accresce i danni del sole causando irritazioni, eritemi e scottature. Ecco quali sono i consigli da seguire per un'abbronzatura perfetta.

Scrub per rigenerare la pelle.

La prima cosa da fare per preparare la pelle al sole è uno scrub esfoliante ma delicato per eliminare le cellule morte e avere una cute rigenerata. Vi basterà preparare degli scrub naturali e fai da te utilizzando ingredienti semplici come zucchero e yogurt da utilizzare su viso e corpo: per il viso unite insieme 1 cucchiaino di yogurt con 2 cucchiaini di zucchero, passate il composto sul viso con movimenti circolari e sciacquate. Dopo applicate una crema idratante. Per il corpo vi basterà utilizzare una maggiore dose dei due ingredienti. Cominciate anche un mese prima dell'esposizione al sole o delle vacanze ripetendo lo scrub una o due volte a settimana.

Pulizia profonda per eliminare le sostanze inquinanti.

La pelle del viso deve essere pulita in profondità per evitare scottature. L'ideale sarebbe preparare una maschera all'argilla da tenere sul viso per almeno 10 minuti, oppure utilizzare prodotti a base di zeolite, un minerale di origine vulcanica che protegge la pelle dai danni del sole, in quanto è in grado di eliminare gli agenti inquinanti e i metalli pesanti che, infiltrati nella pelle, possono peggiorare i danni del sole. Potete trovare la zeolite nelle erboristerie o nei negozi di prodotti naturali.

Idratazione quotidiana per nutrire la cute.

Prima di esporsi al sole è importante idratare e nutrire ogni giorno la pelle sia dall'interno, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno e mangiando più frutta e verdura, ma anche utilizzando creme ricche di sostanze emollienti: una pelle secca, infatti, tenderà a screpolarsi rovinando l'abbronzatura. Ottimo il burro di karitè che svolge un'azione rigenerante e lenitiva sulla pelle.

Consumare alimenti ricchi di betacarotene, acidi grassi e vitamine.

L'alimentazione è fondamentale per prepararsi all'abbronzatura, è importante infatti arricchire la nostra dieta prima della tintarella, ma anche durante, con cibi ricchi di acidi grassi Omega 3 come salmone, pesce azzurro, oli vegetali ma anche frutta secca, in particolare le mandorle, ottime come spuntino: vi basterà mangiare circa 20 mandorle al giorno per mantenere la pelle sana, facendo il carico di antiossidanti. Puntate inoltre su alimenti ricchi di betacarotene come carote, pomodori, melone, verdure a foglia verde, cereali, tutti alimenti che stimolano la produzione di melanina preparando la pelle all'abbronzatura. Mangiate almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno per fare il carico di acqua, vitamine e antiossidanti e preparare al meglio la pelle al sole.

Integratori a base di antiossidanti.

Circa un mese prima di esporsi al raggi solari si può preparare la pelle assumendo degli integratori specifici a base di antiossidanti per contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi. Fatevi consigliare dal vostro medico che potrà suggerirvi integratori a base di betacarotene, vitamina C, licopene o sulfurafano, quest'ultimo si acquisisce da alimenti come broccoli e cavolfiori e svolge un'ottima azione antiossidante. Assumere questi integratori può essere molto utile per le persone soggette ad eritema solare, in quanto riducono i danni cellulari provocati dal sole.

Esposizione graduale al sole per evitare scottature.

Un consiglio fondamentale per avere un'abbronzatura perfetta, senza stressare la pelle, è quello di esporsi in modo graduale. State attenti ai tempi, soprattutto nelle prima giornate ed utilizzare sempre creme abbronzanti con fattore di protezione adatto al vostro fototipo. Se avete la carnagione chiara, per i primi giorni, esponetevi al sole solo per un quarto d'ora. Ricordatevi poi di proteggere la pelle dai raggi UV anche quando il cielo è nuvoloso in quanto riescono comunque a raggiungere la pelle, con il rischio di scottarsi.

Come prepararsi all'abbronzatura: gli errori da non fare.

Vediamo ora quali sono gli errori da non fare prima di esporsi al sole per avere un'abbronzatura perfetta.

  • Evitate le lampade abbronzanti per preparare la pelle al sole, in questo modo non si aggiungono altri fattori di danno solare. Anche se le lampade sono ben tollerate dalla pelle, in quanto i filtri vengono frequentemente aggiornati, il continuo bombardamento di raggi UVA potrebbe usurare i filtri con il rischio di trovarsi la pelle ustionata. Al massimo, prima del sole, potete optare per gli autoabbronzanti, che non danneggiano la pelle, facendo attenzione a scegliere prodotti di qualità se non si vuole rischiare di macchiare la pelle.
  • Anche la pelle scura deve prepararsi all'abbronzatura: spesso invece si pensa che questa preparazione all'esposizione solare riguardi solo chi ha la pelle chiara. È importante ricordare quindi che la pelle scura può anche non scottarsi ma, nel tempo, potrebbe subire dei danni proprio perché trascurata.
  • Evitate trattamenti e prodotti fotosensibilizzanti prima di esporvi al sole, in questo modo la vostra abbronzatura sarà più omogenea e senza macchie scure. Da evitare quindi la ceretta o il rasoio nei giorni immediatamente precedenti alla spiaggia. Chi invece si sottopone a trattamenti come la depilazione a luce pulsata , dovrà interromperli almeno un mese prima dell'esposizione al sole.
  • Interrompete l'utilizzo di prodotti a base di acido glicolico o acido salicilico almeno 15 giorni prima di esporvi ai raggi solari.