13:26

Come lavare i vestitini dei neonati: ecco i detersivi che non fanno male

Lavare i panni dei neonati richiede più attenzione, ma evitiamo i falsi miti di pulizia eccessiva

Come lavare i vestitini dei neonati: ecco i detersivi che non fanno male.

Come è bello affondare il viso nel bucato appena ritirato per sentirne l’odore! Se poi sono i panni dei bambini, è ancora più bello testarne la morbidezza. Se abbiamo appena avuto un bambino, una delle prime incombenze che dovremo risolvere, sarà proprio la pulizia dei vestitini: c’è chi si affanna a lavare ogni cosa che il bambino indossa solo perchè ha paura che i germi dell’ambiente possano attacarsi agli indumenti e quindi al bambino; c’è chi fa una selezione di tutti i detersivi, comprandone di nuovi e di diversi per usarli solo ed esclusivamente per i panni del neonato; c’è chi mette in atto rituali particolari per lavare ed asciugare i vestitini dei piccoli al fine di mantenerli sterili. Tutto giusto e tutto sbagliato, perchè in realtà i vestiti dei neonati non sono molto diversi dai nostri e le norme igieniche che valgono per noi non differiscono di molto da quelle che valgono per loro. Vediamo nel dettaglio.

Prendiamo atto che è meglio lavare il bucato dei neonati separatamente dal resto, perchè i detersivi che usiamo normalmente possono risultare molto aggressivi e le sostanze che si depositano sui tessuti possono causare dermatiti e allergie ai bambini. E’ consigliabile usare il sapone da bucato perchè contiene meno additivi, oppure se vogliamo lavare i panni in lavatrice, utilizziamo un detersivo biologico o che comunque non contenga fosfati. Se siamo abituate ad usare un ammorbidente, nel caso dei vestiti dei neonati è meglio evitarlo: il principio dell’ammorbidente è proprio quello di depositarsi tra le fibre e questo potrebbe causare danni alla pelle del pccolo. In alternativa, ricorriamo sempre a rimedi naturali come il bicarbonato: ne basterà un cucchiaio colmo nella vaschetta del detersivo della lavatrice per rendere ogni bucato morbido, pulito e disinfettato. Altro accorgimento: il bucato dei neonati deve essere pulito, non sterile. Non avrebbe senso dal momento in cui i nostri stessi indumenti non lo sono e prendendo in braccio il bambino li “contaminerebbero”.

Una recente ricerca ha dimostrato che le allergie ai bambini sono causate da troppa pulizia, quindi evitiamo di usare disinfettanti aggiunti agli altri detersivi. E’ meglio lavare i vestitini dei bambini a temperature non troppo elevate. La fase di lavaggio è finita e non crediamo che sia tutto qui: per evitare che i vestitini si sciupino, stendiamoli al sole sempre al contrario ed evitiamo di esporli nelle ore in cui l’aria è piena di gas di scarico, cioè dalle 7 alle 10 del mattino, e dalle 16 alle 20. Per il resto, cerchiamo di non entrare nella spirale ossessiva dei comportamenti eccessivamente virtuosi nei riguardi dei bambini: il più delle volte fanno più male che bene. Per quanto possiamo stare attente, i bambini si sporcherano comunque e verranno a contatto con i germi anche solo respirando. Ma anche qesto fa parte del processo di creazione degli anticorpi, quindi rilassiamoci e godiamoci i loro sorrisi mentre gattonano su un pavimento pulito sì, ma non ossessivamente igienizzato.

Approfondimenti: detersivo, lavatrice, neonato, pulizie domestiche

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE