18:54

Come disporre i tappeti in casa: ecco dove metterli per valorizzare i mobili

Spesso posizionare i tappeti in casa diventa un dilemma. Seguiamo questi consigli e non sbaglieremo.

Come disporre i tappeti in casa: ecco dove metterli per valorizzare i mobili.

Se non prestiamo la massima attenzione, potrebbero sfuggirci, eppure i tappeti sono un importante complemento d’arredo, soprattutto negli ambienti molto grandi. Indipendentemente da che mdo è ricorpeto il pavimento – con piastrelle o parquet – i tappeti donano un tocco di calore e originalità alla casa. Basta saperli scegliere e abbinarli allo stile d’arredamento in modo che arricchiscano l’insieme senza quasi farsi notare. La differenza la vedrete se, una volta abituati con questi decori sul pavimento, li toglierete: vi sembrerà tutto più spoglio e freddo! Però è anche vero che non possiamo semplicemente gettarli sul pavimento per credere di aver reso loro giustizia. Come disporli, allora?

I tappeti variamo per forma, colore, dimensione e materiale a secondo della stanza in cui decideremo di posizionarli. Il tappeto perfetto per ogni stanza deve essere scelto in base alle attività che si svolgono in quell’ambiente e se è una zona notte oppure giorno. Di solito, mettiamo i tappeti soprattutto nella stanza da letto: se disponiamo di una camera di grandi dimensioni possiamo anche pensare di mettere un unico tappeto enorme, magari dal pelo più lungo su cui posizionare il letto ed eventualmente i comodini. Altrimenti, se il nostro appartamento non permette tali libertà, limitiamoci a scegliere i classici “scendiletti”, tappeti che vanno in coppia – a volte anche in tre – per ogni lato del letto e uno per i piedi, leggermente più ampio: questo genere di tappetini è morbido e caldo proprio per non farci appoggiare i piedi direttamente sul pavimento freddo quando ci svegliamo. Se avete già deciso come arredare il soggiorno moderno, un bel tappeto importante sarà il pezzo forte su cui focalizzare l’occhio e l’attenzione quando entrate nella stanza. L’ideale per un bel soggiorno ampio ed eccentrico è il tappeto creato con le cravatte riciclate che di certo attirerà l’invidia dei vostri ospiti!

Abbiamo detto che ogni stanza deve avere un tappeto diverso e se già sapete come creare un tappeto con vecchi asciugamani, sarà l’ideale per il bagno, ma le sue proprietà antiscivolo potrebbero essere ampiamente sfruttate anche in cucina, non credete? Nella stanzetta dei bambini, il tappeto diventa indispensabile: i piccoli ci si siedono sopra e lo usano come base per i giochi, quindi deve essere spesso e morbido, ma anche coloratissimo perchè deve costituire una nota di colore e allegria nell’ambiente. Per fortuna in commercio ci sono decine di tappeti con i volti dei personaggi di cartoni animati e serie televisive, così farete accettare pù facilmete questo oggetto nel loro spazio dei giochi. In ogni caso, la scelta dello stile del tappeto è legata allo stile del resto dei mobili: antico o moderno deve essere abbinato. Quelli moderni lasciano più libertà di scelta sia per le forme che per i colori, ma i tappeti antichi spesso raccontano una storia in tutto il tessuto. Disponiamo i tappeti secondo gli spazi della nostra casa e scegliamoli seguendo i nostro gusto personale perchè solo così potranno davvero rispettare gli abitanti della casa.

commenta
Come disporre i tappeti in casa
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE