Se volete trasformare qualche oggetto che avete in casa o cimentarvi con il fai da te potete costruire una lampada per dare un tocco in più all'ambiente: un oggetto di decoro per creare la giusta atmosfera. Realizzare delle lampade fai da te non è difficile, basta avere volontà, voglia di sperimentare e un po' di esperienza: possiamo costruire delle lampade con diversi materiali in modo da adattarli all'arredamento. Ecco alcuni spunti per costruire lampade in modo semplice ed economico con materiali da riciclo.

Come costruire una lampada: alcune idee imperdibili.

Per costruire una lampada avrete bisogno di una base solida sulla quale lavorare e che sia capace di reggersi da sola dopo aver inserito all'interno l'attrezzatura elettrica e il paralume. Le idee però possono essere tante, alcune davvero semplici altre più complesse per chi ha una maggiore manualità. Prima di cominciare acquistate in ferramenta un kit per lampade così da avere a disposizione tutto il necessario. Per evitare di sporcare il vostro piano da lavoro, coprite sempre con dei fogli di giornale o un telo di cellofan. Ma ecco alcune idee da realizzare.

Lampada a led con lo spago: un'idea semplice ma d'effetto.

Pere creare questa lampada cominciate a versare in un barattolo la colla vinilica con un po' d'acqua. Vi servirà poi un rotolo di spago dal calibro doppio: srotolatelo, immergetelo nel barattolo e pressate. Gonfiate poi un palloncino, grande quanto la dimensione che volete dare alla lampada, annodatelo e, sul margine inferiore segnate una circonferenza, così da sapere fin dove mettere lo spago, lasciando spazio per inserire la lampadina a led. Ora indossate i guanti e prendete lo spago dal barattolo di colla e avvolgetelo attorno al palloncino: prendete prima l'estremità dello spago e appoggiatela sul palloncino in senso verticale, fate poi altri strati e, ad un certo punto, alternateli con giri in orizzontale e poi diagonale. Alternate in modo omogeneo così da formare come un gomitolo. Ogni due strati di spago potete mettere con il pennello della colla vinilica. Lasciate asciugare bene e, una volta che lo spago è ben asciutto, fate scoppiare il palloncino. Potete poi decidere di decorarla creando magari degli occhi e una bocca, o lasciarla così.

Con bottiglia o barattolo di vetro per una lampada trasparente.

Prima di iniziare a trasformarla, lavate la bottiglia ed eliminate l'etichetta, lasciate a bagno anche tutta la notte per eliminare eventuali odori e poi asciugatela bene: al posto della bottiglia potete utilizzare anche dei barattoli in vetro. Se volete decorare la vostra futura lampada potete utilizzare dei colori adatti per il vetro e della pasta di piombo che vi servirà per tracciare i contorni delle figure: molto sta alla vostra fantasia e alla vostra manualità. Una volta acquistato tutto l'occorrente dal ferramenta, inserite il beccuccio con il filo nella bottiglia e poi fate un buco utilizzando una punta di trapano molto sottile, così da far uscire il filo e collegare la lampadina alla presa della corrente. Infine avvitate la lampadina, meglio se a basso consumo, e la vostra lampada è pronta per illuminare la vostra stanza.

Rami secchi o vecchi libri per un'idea originale.

Per realizzare una lampada davvero semplice e originale potete utilizzare dei rami secchi per arrotolarli intorno ad una lampadina: in questo modo vi sembrerà di stare in mezzo alla natura e avrete realizzato qualcosa di originale ma allo stesso tempo semplice. Potete poi utilizzare i rami secchi anche per coprire lo stelo della lampada o dell'abat jour, che potete poi mettere sul comodino in camera da letto.

Se invece avete dei vecchi libri, non buttateli via ma utilizzateli per coprire lo stelo della vostra lampada, così come abbiamo fatto con i rami secchi: in questo caso si tratterà di infilare letteralmente i libri. In poche mosse avrete costruito una originale lampada da tavolo.

Posate per una lampada da cucina a tema.

Per la vostra cucina potete poi realizzare un'idea semplicissima: vi basterà infatti una vecchia abat jour alla quale potete lasciare il paralume e appenderci sotto le posate che non utilizzate più, oppure potete togliere il paralume e appendere le posate direttamente alla struttura di metallo. Molto dipende anche dallo stile della vostra cucina: se è classica meglio lasciare il paralume mentre, per un arredamento più moderno, l'ideale è la seconda opzione solo con struttura in ferro e posate.

Potete poi utilizzare lo stesso metodo, ma utilizzando delle vecchie chiavi, per costruire una lampada per l'ingresso che di sicuro non passerà inosservata.

Con stoffa colorata o bottoni per dare un tocco in più.

Per costruire una lampada può bastare davvero poco: potete ad esempio utilizzare dei pezzi di stoffa colorati che potete tagliare anche in modo irregolare per creare così una luce particolare per la camera da letto, il bagno o per le altre stanze. In base al colore che sceglierete avrete una diversa tonalità di luce.

Potete poi aggiungere dei bottoni ad una vostra vecchia abat jour, utilizzandoli magari di diversi colori per renderla più vivace. Potrebbe così diventare una lampada ideale per la stanzetta dei bambini