Non sempre è facile comprare capi d'abbigliamento e scarpe della taglia giusta, ancor di più se l'acquisto avviene on line, quando non abbiamo la possibilità di provarli. A volte poi capita di acquistare le scarpe dei nostri sogni anche di un numero in meno, magari perché sono a buon prezzo, sperando che con il tempo si allarghino da sole. Oppure scopriamo che quella scarpe che tanto ci piacciono, e che al negozio sembravano calzarci a meraviglia, ci fanno male appena proviamo a camminarci. E allora, come allargare le scarpe strette? Prima di portarle dal calzolaio, che in questi casi utilizzerà un apposito spray o una forma allargascarpe, possiamo provare altri modi per allargare le nostre calzature, utilizzando dei rimedi casalinghi. Ecco quali.

Come allargare le scarpe strette: trucchi e rimedi efficaci.

Scopriamo allora tre dei metodi fai da te più efficaci per allargare le scarpe strette, facendo attenzione a scegliere il rimedio più efficace in base al tipo di calzatura.

Phon per camoscio e materiali che cedono facilmente.

Il phon è uno dei rimedi più semplici ed efficaci per allargare le scarpe strette, un metodo ideale per le scarpe di camoscio: il calore causa infatti il cedimento della pelle. L'operazione va ripetuta anche più volte se necessario: utilizzate l'asciugacapelli per riscaldarle fino a quando la scarpa non risulterà comoda. Subito dopo averle scaldate indossate le scarpe e camminateci per circa un quarto d'ora, potete anche continuare a tenerle al piede da fermi. Alla fine dell'operazione lucidate le scarpe se sono in pelle, così non diventeranno opache a causa del calore. Per le scarpe di camoscio basterà invece una spazzolata, senza passare il lucido che le rovinerebbe.

Fogli di giornale e alcol per materiali più resistenti.

Anche i fogli di giornale sono un metodo utile per allargare le scarpe, meglio quelli dei quotidiani. In questo caso si tratterà di arrotolarli con acqua fredda o alcol: con l'acqua siamo sicuri di non macchiare le scarpe ma è meno efficace, l'alcol invece agisce più velocemente ma potrebbe lasciare delle macchie, una volta asciugate le scarpe. Inserite i fogli di giornale nelle scarpe e lasciateli agire per qualche ora, meglio se tutta la notte. Questo metodo è sconsigliato per le scarpe in camoscio, meglio utilizzarlo su materiali più resistenti e che non si macchiano.

Ghiaccio come metodo ideale per scarpe di tela.

Il ghiaccio è un altro rimedio molto efficace per allargare le scarpe strette: vi basterà riempire d'acqua i sacchetti  per alimenti che solitamente utilizzate per il freezer per poi inserirli nelle scarpe: assicuratevi che i sacchetti siano ben chiusi per non ritrovarvi le scarpe avvolte dal ghiaccio. Ora infilate le scarpe in una busta e mettetele nel congelatore per qualche ora: il ghiaccio, espandendosi, le allargherà. Passato il tempo necessario togliete le scarpe dal freezer e lasciatele scongelare per circa 30 minuti. Fatele asciugare poi bene all'aria aperta tenendole lontane da fonti di calore. Questo metodo non è adatto a scarpe di camoscio ma è l'ideale per allargare scarpe di tela. Una volta asciugate indossatele e provate a camminarci o meglio a correrci.

Chicchi di grano e patata ideali anche per gli stivali.

I chicchi di grano sono un vecchio metodo utilizzato dai cowboy per allargare gli stivali in cuoio: riempite la scarpa con i chicchi di grano, o di avena, e aggiungete l'acqua che li farà gonfiare. Lasciate agire tutta la notte. Indossate lo stivale in modo che prenda la forma del vostro piede e lasciate asciugare bene.

Per utilizzare il metodo della patata, adatto anche alla scarpe in pelle, pelatene una grande, asciugatela con un tovagliolo e inseritela all'interno della calzatura lasciandola agire tutta la notte. Toglietela al mattino e provate la scarpa. Nel caso fosse ancora un po' stretta ripetete l'operazione.

Consigli utili per allargare le scarpe strette.

Oltre ai metodi che abbiamo appena visto, possiamo provare ad allargare le scarpe pian piano, indossandole. In questo modo non rischieremo di scolorirle o rovinarle soprattutto se si tratta di scarpe delicate. Ma ecco come fare.

  • Indossatele a casa gradualmente: prima di indossare le scarpe nuove per uscire, indossatele in casa anche per svolgere le attività giornaliere. All'inizio indossatele spesso ma solo per poco tempo: vi basteranno dieci minuti alla volta. Provate così per almeno due giorni, poi aumentate di dieci minuti. Andate avanti così ogni due giorni fino ad arrivare a un'ora.
  • Provate con i calzini: per allargare le scarpe nuove indossatele con dei calzini, un po' più doppi di quelli che indossereste abitualmente. Indossatele soltanto o camminateci poco per evitare che si formino vesciche. Sarà lo spessore dei calzini che aiuterà la scarpa ad allargarsi.
  • Indossatele a lavoro: indossate le scarpe vecchie per camminare e le nuove solo quando siete sedute alla scrivania. In questo modo proverete ad velocizzare i tempi provando ad allargarle solo indossandole.