Tornare a casa al termine di una stressante giornata lavorativa e accendere una candela calda e profumata è una delle cose più piacevoli e rilassanti al mondo. La loro luce e il loro calore sono cose che rendono l'atmosfera intima e accogliente e che permettono di sentirsi più felici. In molti, però, non le utilizzano nel modo giusto e non fanno altro che rovinare il momento. Ecco quali sono i suoi consigli che anche i meno esperti possono usare per accendere le candele in modo corretto.

1. Tagliare una parte dello stoppino – Nel momento in cui si acquista una candela, la prima cosa da fare prima di accenderla è spuntare lo stoppino, cioè il filo intrecciato di fibra tessile. Si possono usare le forbici, il tagliaunghie o uno strumento specializzato, l'importante è farlo, così da dare vita a una fiamma molto più brillante e delineata, evitando la formazione delle macchioline nere sul contenitore della candela.

2. Usare un contenitore robusto – Per evitare di andare incontro a piccoli incidenti, è importante utilizzare un contenitore robusto e posizionarlo lontano da oggetti stabili come una pila di libri. In questo modo, la candela non cadrà e la cera che sgocciola non sporcherà tutto.

3. Usare un fiammifero – Il trucco per accendere correttamente una candela è usare un fiammifero, appoggiandolo delicatamente allo stoppino. L'ideale è unire le mani a forma di coppo attorno alla fiamma senza toccarla, così da evitare che si spenga.

4. Lasciare colare la cera – Se non si ha abbastanza tempo a disposizione per tenere una candela accesa, facendo colare tutta la sua cera, sarebbe bene non farlo affatto. Soffiarla, e quindi spegnerla, fa sì che si crei il cosiddetto "tunnelling", cioè un affondamento dello stoppino al centro della candela, che renderà difficili le accensioni successive.

5. Comprare candele con più stoppini – Per evitare di tenere le candele accese per intere giornate, così da evitare che si rovinino, si può usare un diverso espediente: acquistare quelle con due o tre stoppini. Quando si hanno più fiamme, la candela sarà più calda e avrà uno scioglimento più veloce.

6. Tenere la fiamma lontana dai movimenti d'aria – La candela deve stare lontana dalle prese d'aria, dalle finestre e dall'aria condizionata. I movimenti d'aria disturbano la fiamma, facendo creare delle macchioline nere sulla superficie del contenitore.

7. Spegnerla con uno spegnitoio – Quando le candele vengono spente con un semplice soffio, solitamente lasciano cattivi odori e una scia di fumo. Il segreto per farle smettere di bruciare senza andare incontro a piccoli inconvenienti simili è usare uno spegnitoio, reperibile in tutti i negozi che vendono candele.